Tag Archives: sovrappeso

News

STORIE VERE: LO STRANO CASO DI ALDO CHE SOFFRIVA DI REFLUSSO GASTROESOFAGEO E VOLEVA DIMAGRIRE


Ogni giorno nel corso della mia attività professionale nei due studi presso i quali collaboro di Bergamo (Leda Clinic. Tel: 035 249686) e Milano (presso Idee sane in via Ponte Seveso. Tel: 026701914) osservo situazioni spesso simili: persone che si rivolgono a me per piccoli disagi e problemi ricorrenti che, se affrontati in modo corretto, possono migliorare il benessere generale e ridurre, se non eliminare, molti fastidi e disturbi.

Sono sempre stato convinto che la natura metta a disposizione rimedi “dolci” e semplici in grado di riequilibrare le nostre energie aiutandoci a prevenire (non a curare, lo specifico sempre!) innumervoli disagi.

Ho pertanto pensato di iniziare a riportare sul sito alcuni casi (assolutamente autentici!) che hanno trovato rapido ristoro attraverso un cambio dello stile di vita inclusivo da un lato dell’alimentazione giornalmente seguita e dall’altro dell’integrazione di alcuni rimedi semplici e delicati in grado di apportare enormi benefici ai clienti.

Lo farò ovviamente cambiando i nomi dei clienti per non violare la privacy di nessuno e lo farò a puro titolo di esempio per cercare di comunicare ai lettori le enormi potenzialità che la naturopatia offre a tutti.

Ho deciso di chiamare questa nuova rubrica “STORIE VERE

Naturopatia e iridologia (una tecnica utilizzata in naturopatia per studiare le caratteristiche individuali e le predisposizioni famigliari) possono aiutarci a migliorare il nostro stile di vita favorendo la protezione della nostra salute e ottimizzando il nostro benessere

Incontro Aldo nel mese di dicembre 2016 in studio. Viene perché soffre di reflusso gastroesofageo e vorrebbe dimagrire perché il medico gli ha detto che è in sovrappeso. Il medico gli ha anche prescritto già un farmaco per la pressione alta.

Farmaci in uso: antiipertensivo.

Sport: nulla.

ALIMENTAZIONE SEGUITA

Colazione: (ore 7.00)

Cappuccio e brioche

Metà mattina:

nulla

Pranzo: (ore 13.00)

O primo o secondo

Pomeriggio:

nulla

Cena: (ore 20.30)

Spesso primo

Aldo usa: pane, vino, dolci, formaggi, bibite, grissini, fette biscottate, patatine, cracker.

SITUAZIONE ANTROPOMETRICA DI ALDO

ALTEZZA: 1.75 ETA: 55 PESO: 113,4 MASSA GRASSA: 35.5 MUSCOLO: 28.8 GRASSO VISCERALE: 22 BMI: 37

Eseguo alcuni test per valutare l’eventuale presenza di reattività infiammatoria avverso qualche gruppo di alimenti ed effettivamente verifico che tra gli alimenti che Aldo consuma con una certa frequenza c’è qualcosa che non va.

Osservazione iridologica

Dall’iridologia ricavo alcune preziose informazioni utilissime per capire le caratteristiche peculiari di Aldo che mi aiutano a capire verso quali rimedi naturali dirigere per riequilibrare la sua situazione generale.

Suggerisco ad Aldo una integrazione di fibre prima dei pasti accompagnate da un minerale preziosissimo in grado di favorire la combustione dello zucchero.

Nel mese di marzo rivedo Aldo e la situazione è notevolmente migliorata. Il peso è sceso a 104.6 kg e anche gli altri parametri vanno molto meglio (grasso 30.6, muscolo 31.3, grasso viscerale 19  e indice di massa corporea a 34.2)

 

 Anche il reflusso gastroesofageo è notevolmente migliorato (al punto che il suo medico ha suggerito una sospensione del farmaco in uso)

IMPORTANTE:

La naturopatia e l’iridologia possono offrire importanti supporti per migliorare il nostro benessere. Tuttavia sottolineo sempre che i casi riportati non devono indurre mai ad abbandonare terapie mediche e farmacologiche, né indurre a ritardare o evitare i necessari controlli ed esami clinici per non rischiare che l’eventuale presenza di patologie sia diagnosticata tardivamente. Solo al medico compete la diagnosi e la cura di malattie nonché la prescrizione di terapie farmacologiche

Articoli e video correlati:

https://www.youtube.com/watch?v=waEFewPS0kk

https://www.youtube.com/watch?v=NW3NFqItiqA

http://www.vladimirocolombi.it/2018/10/05/il-principio-della-non-dieta-dimagrire-mangiando/

https://www.youtube.com/watch?v=1iAB4pNizT0

http://www.vladimirocolombi.it/2018/11/21/domande-e-risposte-avocado-si-o-no/

https://www.youtube.com/watch?v=PZN8aIoeq7o

Read More
News

NATUROPATIA, DIABETE E SOVRAPPESO


La momordica charantia è un vegetale in grado di prevenire il diabete e il sovrappeso

 

La momordica charantia è nota per la sua azione ipoglicemizzante in grado di proteggere dal rischio di iperglicemia e diabete.

Benchè largamente utilizzata nell’ambito della medicina popolare a certe latitudini, il meccanismo farmacologico di questa pianta non era stato ancora del tutto chiarito fino al 2012.

Ma nel gennaio di quell’anno uno studio ha spiegato come un ingrediente specifico sia in grado di inibire l’aumento degli zuccheri.

Oggi la momordica è largamente utilizzata in moltissimi paesi del mondo come supporto alle tradizionali terapie farmacologiche anti diabetiche.

Fonte:

J Steroid Biochem Mol Biol. 2012 Jan;128(1-2):51-5. doi: 10.1016/j.jsbmb.2011.09.003. Epub 2011 Oct 1.Momordica charantia extract, a herbal remedy for type 2 diabetes, contains a specific 11β-hydroxysteroid dehydrogenase type 1 inhibitor.Blum A1Loerz CMartin HJStaab-Weijnitz CAMaser E.

Read More
News

STORIE VERE: LA GASTRITE DI PAMELA? UN LONTANO RICORDO….. E ANCHE IL SUO SOVRAPPESO!


Ogni giorno nel corso della mia attività professionale nei due studi presso i quali collaboro di Bergamo (Leda Clinic. Tel: 035 249686) e Milano (presso Idee sane in via Ponte Seveso. Tel: 026701914) osservo situazioni spesso simili: persone che si rivolgono a me per piccoli disagi e problemi ricorrenti che, se affrontati in modo corretto, possono migliorare il benessere generale e ridurre, se non eliminare, molti fastidi e disturbi.

Sono sempre stato convinto che la natura metta a disposizione rimedi “dolci” e semplici in grado di riequilibrare le nostre energie aiutandoci a prevenire (non a curare, lo specifico sempre!) innumervoli disagi.

Ho pertanto pensato di iniziare a riportare sul sito alcuni casi (assolutamente autentici!) che hanno trovato rapido ristoro attraverso un cambio dello stile di vita inclusivo da un lato dell’alimentazione giornalmente seguita e dall’altro dell’integrazione di alcuni rimedi semplici e delicati in grado di apportare enormi benefici ai clienti.

Lo farò ovviamente cambiando i nomi dei clienti per non violare la privacy di nessuno e lo farò a puro titolo di esempio per cercare di comunicare ai lettori le enormi potenzialità che la naturopatia offre a tutti.

Pamela viene in studio per un primo consulto nel mese di aprile 2016

Nel corso del primo appuntamento interrogo Pamela per capire quali siano le predisposizioni famigliari, e scopro che il padre è deceduto per tumore ai polmoni (era un fumatore) e che ha avuto due sorelle che sono state colpite da tumore al seno.  La mamma, (deceduta in età molto avanzata), aveva sofferto per anni di osteoporosi. Pamela si rivolge a me perché oltre a problemi di sovrappeso soffre di mal di stomaco (gastrite, reflusso gastroesofageo e bruciori di stomaco).A Pamela il medico ha prescritto un farmaco per la pressione alta (ipertensione) che usa regolarmente. Raccomando a Pamela di non interrompere mai la terapia farmacologica senza prima aver consultato il medico, e ciò anche qualora avesse risultati particolarmente promettenti con i miei suggerimenti. Lo raccomando sempre a tutti i miei clienti per evitare iniziative personali potenzialmente pericolose anche qualora si vedessero miglioramenti in direzioni inaspettate (cosa che fortunatamente capita spesso in studio).Pamela non pratica sport (un errore certamente importante stante l’utilità dell’attività fisica nel trattamento dell’ipertensione).

ALIMENTAZIONE SEGUITA

Colazione:

Tè verde con due gallette e marmellata.

Metà mattina:

pasticcia con prodotti da forno vari (cracker, grissini, fette biscottate o qualche biscotto….)

Pranzo:

O primo con verdura o secondo con o senza verdura. Talvolta usa la frutta a pranzo

Metà pomeriggio:

Caffè (con dietor: ne usa almeno 5 o 6 al giorno) e pasticcia (pane azzimo, formaggi e dolci, biscotti, crackers e grissini,patatine)

Cena:

Secondo con verdura.

Dopo cena: dolci (gelato o junk food)

ALTEZZA:1.70 ETA: 57  PESO:104.8 MASSA GRASSA: 47.4 MUSCOLO: 23.6 GRASSO VISCERALE: 12 BMI: 36.3

Da alcuni test energetici effettuati riscontro una reattività infiammatoria di Pamela avverso il gruppo dei latticini

Il suggerimento che mi sento subito di dare a Pamela è quello di utilizzare una miscela di alcuni minerali (tra cui calcio, magnesio e zinco) associato ad alcuni estratti fitoterapici di griffonia simplicifolia, magnesio e vitamina B6.

A giugno 2016 rivedo Pamela in studio:

 

I problemi di gastrite di Pamela sono migliorati al punto da essere quasi totalmente scomparsi. Anche il sonno è migliorato, nonostante si fosse dimenticata di dirmi al primo incontro che talvolta l’insonnia la tormentava costringendola a notti in bianco. E il peso è diminuito di ben otto kg!!!!

 

       A poche settimane dal primo incontro Pamela si sente molto meglio e i suoi parametri antropometrici oggi sono questi:

PESO: 96.7 GRASSO: 43.1 MUSCOLO: 25.6 GRASSO VISCERALE: 11 BMI: 33.5

Nel mese di ottobre anche llo stomaco di Pamela è finalmente guarito. Il medico stesso le conferma di non aver bisogno di assumere inibitori di pompa protonica anche inizialmente erano stati valutati per il trattamento della sua gastrite.

Tre mesi dopo il suo peso è ulteriormente sceso!

Nel mese di gennaio 2017 il medico decide di toglierle perfino il farmaco per la sua ipertensione.

Una volta all’anno ora vedo abitualmente la cliente……I risultati sono stabili e non sembra aver più recuperate il suo peso!

IMPORTANTE:

La naturopatia e l’iridologia possono offrire importanti supporti per migliorare il nostro benessere. Tuttavia sottolineo sempre che i casi riportati non devono indurre mai ad abbandonare terapie mediche e farmacologiche, né indurre a ritardare o evitare i necessari controlli ed esami clinici per non rischiare che l’eventuale presenza di patologie sia diagnosticata tardivamente. Solo al medico compete la diagnosi e la cura di malattie nonché la prescrizione di terapie farmacologiche

Video correlati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

https://www.youtube.com/watch?v=X4bEC546VJo

https://www.youtube.com/watch?v=LK1xwC4z3ug

Articoli correlati:

http://www.vladimirocolombi.it/2018/10/01/liridologia-per-studiare-le-caratteristiche-e-i-punti-deboli/

http://www.vladimirocolombi.it/2017/06/11/dimagrire-mangiando/

https://www.leda-clinic.com/dimagrire-mangiando-come-perdere-peso-senza-contare-le-calorie/

http://www.vladimirocolombi.it/blog/

Read More
News

SOFFRI DI “GAMBE”? LA VITE ROSSA PUO’ AIUTARTI E RIDUCENDO OBESITA’ E IPERTENSIONE.


La vite rossa è una pianta dalle straordinarie proprietà protettive circolatorie ed è particolarmente indicata per tutte le persone che soffrono di problemi di irrorazione sanguigna. Ricca di alcune sostanze molto potenti (denominati antociani) è in grado di proteggere le gambe dalle stasi venose e dalle vene varicose. Le foglie della vite rossa sono molto ricche di tannini, in particolar modo della cosidetta vitamina P, in grado di proteggere dall’infiammazione i vasi e ridurre i gonfiori alle gambe (edema). Queste proprietà possono dare giovamento anche nei casi di flebiti e di disturbi circolatori sia della menopausa che della pubertà. E’ indicatissima in tutti i casi in cui vi sia una congestione a livello pelvico (come nel caso delle emorroidi o della prostata). La presenza di tannini la rende particolarmente interessante anche in caso di diarrea e dissenteria. Questa pianta è ricca di polifenoli, sali minerali, acidi organici e tannini, tutte sostanze molto note da anni a livello farmacologico e largamente utilizzate per moltissimi problemi circolatori. Negli ultimi 15 anni sono comparsi molti studi sull’azione antiinvecchiamento di una sostanza di cui i semi di vite rossa è molto ricca: il resveratrolo. Questa sostanza è stata molto studiata nelle patologie cardiovascolari e può proteggere l’endotelio vasale dai danni che l’ipertensione produce. Alcuni studi stanno valutrando la sua possibile azione in campo oncologico contro i tumori ma anche nel sovrappeso e nell’obesità.

Read More
News

IL MIRTILLO E L’UVA URSINA CONTRO SOVRAPPESO E OBESITA’


Un sempre maggior numero di studi confermano come il mirtillo e il succo d’uva siano in grado di ottimizzare il metabolismo e prevenire l’obesità.

 

La sindrome metabolica rappresenta spesso l’anticamera di una serie di problemi di salute importanti (dal diabete all’ipertensione, dal sovrappeso all’ipercolesterolemia) che potrebbero essere largamente prevenuti adottando uno stile di vita adeguato.

 

Una ricerca ha dimosttato come alcune bacche comuni presente nella zona antartica (tra cui il mirtillo palustre e le bacche di uva ursina) potrebbero essere una potenziale fonte di sostanze protettive dal diabete e dalla sindrome metaboilica. La ricerca è stata effettuata su modelli animali (cavie da laboratorio) e ha evidenziato come la loro somministrazione abbia ridotto l’eccesso di insulina dopo i pasti.

Questa importante azione sarebbe da attribuire all’elevata concentrazione di polifenoli, sostanze naturali contenute in molti alimenti di uso comune come il tè verde, i frutti di bosco e il cioccolato.

Come ho avuto modo di spiegare nel corso dell’incontro temuto a Mantova insieme al campione olimpionico Gregorio Paltrinieri rimane sempre un punto fondamentale seguire un’alimentazione sana (clicca qui http://gazzettadimantova.gelocal.it/sport/2017/09/26/news/paltrinieri-sabato-a-mantova-1.15908422) ma talvolta anche alcuni rimedi vegetali ci possono aiutare a mantenerci giovani e in forma.

 Bibliografia:

Diabetologia. 2017 Dec 21. doi: 10.1007/s00125-017-4520-z. Arctic berry extracts target the gut-liver axis to alleviate metabolic endotoxaemia, insulin resistance and hepatic steatosis in diet-induced obese mice. Anhê FF1,2, Varin TV2, Le Barz M1,2, Pilon G1,2, Dudonné S2, Trottier J3,4, St-Pierre P1, Harris CS5, Lucas M6, Lemire M6, Dewailly É6, Barbier O3,4, Desjardins Y2, Roy D2, Marette A7,8.

 Articoli correlati:

 https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

 http://www.vladimirocolombi.it/2017/12/17/intestino-batteri-bocca-e-tumori/

 http://www.vladimirocolombi.it/2017/02/24/domande-e-risposte-stitichezza-e-lassativi-attenzione-ai-possibili-pericoli/

 

https://nutritionfacts.org/

Read More
News

FRAGILITA’ CAPILLARE? FAI COSI’


blueberries-184448_960_720Vaccinium myrtillus (mirtillo nero).

Si tratta di un piccolo arbusto di circa 50 cm di altezza che cresce nelle zone montane e submontane e che è facile incontrare nei boschi e nelle brughiere.

Le sue bacche nero sono molto ricche di preziose sostanze (glucosidi antocianici, mirtillina, vitamine A, B1, B2, ma anche vitamina C).

La sua azione si esplica soprattutto a livello dei capillari rafforzando la struttura del tessuto connettivo e migliorandone l’elasticità e il tono vasale. E’ uno dei rimedi naturali più efficaci per ridurre la permeabilità capillare, un problema che riguarda soprattutto le persone che usano l’aspirina in continuazione (per esempio i soggetti cardiopatici che necessitano di una costante fluidificazione del sangue).

Sempre dalle bacche del mirtillo nero si ricavano delle antocianine per la prevenzione delle infezioni delle vie urinarie e gastroenteriche, mentre nelle sue foglie contengono una sostanza dal marcato effetto ipoglicemizzante.

Utilissimo pertanto utilizzare le sue foglie in soggetti tendenti al sovrappeso golosi di dolci e con familiarità diabetica.

Read More
News

GIOVEDI’ 11 MAGGIO 2017 SI PARLA DI OBESITA’ E INTESTINO


Un appuntamento con Vladimiro Colombi presso la Biblioteca di Seriate con il patrocinio del comune di Seriate e dell’Avis di Seriate

Giovedì 11 maggio 2017 alle ore 20.30 presso la Biblioteca di Seriate si terrà un incontro pubblico e gratuito con Vladimiro Colombi.

Nel corso della serata parleremo delle relazioni tra sovrappeso, obesità e intestino alla luce delle ultime ricerche scientifiche.

La naturopatia offre rimedi naturali importanti che se conosciuti potrebbero contribuire in  modo significativo al mantenimento della salute e del benessere, garantendo longevità e salute.

Nel corso della serata sarà dato ampio spazio a domande da parte del pubblico.

Vi aspetto numerosi.

Read More
News

NATUROPATIA E RIMEDI IMMEDIATI PER SOVRAPPESO, GONFIORI ADDOMINALI E CISTITE


UNA SERATA INSIEME PER PARLARE DI RIMEDI NATURALI E NATUROPATIA CON VLADIMIRO COLOMBI

 

Dopo la serata del 17 febbraio 2017 che abbiamo tenuto a Gianico con un ottimo riscontro per parlare delle relazioni tra visione e alimentazione (http://www.vladimirocolombi.it/2017/02/04/due-serate-ad-ingresso-libero-e-gratuito-per-parlare-di-naturopatia-con-vladimiro-colombi/), replicheremo una seconda serata venerdì 17 marzo sempre presso l’Agriturismo Roncadizze Lumaghera.
Nel corso della serata parleremo di come alla luce delle più recente scoperte scientifiche sia possibile non solo dimagrire in fretta, ma anche dimagrire mangiando e al contempo prevenire e individuare i rimedi immediati naturali per prevenire cistite, sovrappeso, gonfiori addominali. Se è vero che dimagrire in 15 giorni rimane una fantasia, è possibile riequilibrare l’alimentazione intervenendo in modo appropriato sullo stile di vita individuale. Nel corso della serata spiegheremo come sia possibile anche dimagrire in un mese in modo scientificamente provato e senza produrre danni al metabolismo.
Con l’arrivo della primavera si manifestano nuovi piccoli disagi, dalla gastrite (e vari problemi connessi come reflusso gastroesofageo, colite, esofagite) all’allergia.
Parleremo di tutto insieme nel corso della serata e lasceremo ampio spazio alle domande di tutti.

Read More
News

DIETA, DIMAGRIMENTO E INTESTINO: NUOVE EVIDENZE SCIENTIFICHE


 Secondo nuove ricerche la causa del sovrappeso potrebbe essere nell’intestino

 

Da anni è noto che i batteri dell’intestino giochino un ruolo primario nella salute e nel benessere generale.

Diverse ricerche in passato hanno infatti evidenziato come nell’intestino dei soggetti in sovrappeso o colpiti da sovrappeso e obesità, siano presenti batteri diversi rispetto a quelli residenti nell’intestino di un normopeso o di uno magro.

Un nuovo studio ha ora mostrato come il temuto “effetto yo yo” spesso sperimentato da chiunque abbia iniziato una dieta, potrebbe essere riconducibile alla flora batterica intestinale.  A questa alterazione conseguirebbe una riduzione dei livelli di alcuni antiossidanti, i flavonoidi, convolti nel meccanismo di dispendio energetico. Il problema del sovrappeso e dell’obesità sembra essere in continuo aumento e potrebbe diventare in futuro un’autentica emergenza sanitaria.

I flavonoidi sono noti per la loro azione non solo antiossidante ma anche per la loro capacità di proteggere i vasi. Tra di essi ne esistono alcuni in grado per esempio di proteggere le vene dai prolassi, il più comune dei quali è forse rappresentato dalle purtroppo dolore e note emorroidi.

Resta però da capire se esista un legame tra il meccanismo di funzionamento della leptina e quello del microbiota intestinale.

Oggi sappiamo infatti che è un’adipochina, la leptina, a regolare il senso di fame e sazietà nonché il rapporto tra la massa grassa e il muscolo del corpo umano, e sappiamo anche che la leptina può essere stimolata naturalmente non solo attraverso un’attività aerobica costante (possibilmente al risveglio al mattino prima di colazione) e un’apporto calorico bilanciato in quantità e qualità nella prima colazione del mattino, ma altres’ da alcuni alimenti vegetali. Tra questi ultimi compaiono spesso alimenti ricchi di flavonoidi appunto.

La scoperta è di rilievo perché pubblicata da “Nature”, e merita approfondimenti per i potenziali sviluppi in tema di sovrappeso e obesità.

Read More
News

DIMAGRISCI MANGIANDO L’ALIMENTO ADDATTO, COMBINANDOLO IN MODO CORRETTO, ALL’ORA ADATTA


Tè verde, noci, lamponi e mele sono una prezioso supporto per un rapido e autentico dimagrimento

 

Un’eccezionale conferma di come si controlla il sovrappeso e l’obesità solo si si enfatizza il consumo di alcuni alimenti facilmente reperibili sul mercato arriva da uno studio pubblicato in agosto del 2016. Lo studio esamina l’esatto ed esclusivo contenuto di alcumi alimenti e dimostra come si possa facilmente ottenere un notevole effetto sulla glicemia (e quindi sulla prevenzione del diabete), se si combina l’alimento adatto agli orari giusti. Seguire un’alimentazione completa è fondamentale per tutti, ma lo studio ha dimostrato come sia facilmente ottenibile una forte perdita di peso se ci si alimenta in modo genuino con cibo autentico.

Se si esamina l’esatto contenuto di un’alimentazione tipica giornaliera, troppo spesso si scopre come vi sia un abuso di sale, zucchero, lievito, frumento e latticini. Chi controlla semplicemente l’eccesso di questi alimenti ed allarga la propria base alimentare, genera quasi sempre un risultato sensazionale se non rivoluzionario. Il viso si sgonfia, la cellulite si riduce, gli episodi di candidosi e infezioni da virus o batteri si minimizzano, la percezione di benessere aumenta in modo straordinario e perfino l’umore si rinnova e si trasforma. Il suggerimento per ritrovare un sicuro e talvolta impressionante aumento di energia e di voglia di fare, si ottiene proprio se si è disposti a riconsiderare la nostra alimentazione. Chi indaga le proprie abitudini spiega in modo sicuro innanzitutto a se stesso le cause dei propri malesseri, e rafforza la propria consapevolezza.

Per chi come me si occupa di natura e alimentazione, il suggerimento non può che essere uno: prepara un potente mix più volte alla settimana di super alimenti come tè verde, lamponi e mirtilli, noci e semi oleosi, e trasmetti al tuo corpo un forte segnale di abbondanza. Il potente segnale che arriverà all’ipofisi stimolerà la produzione di leptina, l’adipochina che controllo il peso e il senso di fame e sazietà. Usa cibi nutrienti dal contenuto antiossidante prezioso, elimina il cibo spazzatura ed elaborato (come brioches, prodotti confezionati, patatine, bibite zuccherate etc…etc…) e non contare le calorie. Decidi oggi stesso che hai tu il controllo di ciò che mangi. Conserva in casa solo cibo di eccellente qualità, ed elimina tutto quello che ti allontana dal tuo benessere. Vedrai come il tuo corpo ti sarà subito riconoscente!

 

Bibliografia:

 

J Nutr. 2016 Aug 3. pii: jn234419.Consumption of Walnuts in Combination with Other Whole Foods Produces Physiologic, Metabolic, and Gene Expression Changes in Obese C57BL/6J High-Fat-Fed Male Mice.

Luo T1, Miranda-Garcia O1, Adamson A1, Hamilton-Reeves J2, Sullivan DK2, Kinchen JM3, Shay NF4.

 

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More
News

DOMANDE E RISPOSTE Diminuisci il sovrappeso riducendo i latticini


vladi-a-telecolor

DOMANDE E RISPOSTE

Diminuisci il sovrappeso riducendo i latticini

Una lettrice mi scrive per chiedere se l’utilizzo dei latticiniè controindicato nei soggetti in sovrappeso.

 

Gentilissima,

il consumo dei latticini se in quantità moderate può essere tollerato. Parliamo di due o tre volte alla settimana per intenderci.

Oltre questa frequenza, se un soggetto è in sovrappeso, potrebbe incontrare qualche difficoltà nel dimagrimento.

Il consumo frequente infatti di latticini stimola la produzione di insulina, l’ormone preposto alla conversione dello zucchero in energia.

E’ molto frequente osservare consumatori di latticini che faticano a perdere peso ritrovare rapidamente la loro forma fisica non appena riducono la quantità di formaggi, latte o yogurt nella loro alimentazione.

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More
News

PROTEGGI LA TUA MEMORIA CON LE ARACHIDI


Le arachidi potrebbero proteggere la memoria negli adulti sani di mezza età.

 

Sei in sovrappeso? Hai famigliarità con problemi di memoria ma non sei ancora malato? Le arachidi potrebbero essere utili per proteggere la memoria in adulti in sovrappeso (ma sani) di mezza età. Lo afferma una ricerca pubblicata a luglio 2016 secondo la quale il regolare consumo di questo seme oleoso migliorerebbe le funzioni cognitive.

Lo studio australiano afferma che se consumate regolarmente le arachidi migliorano il funzionamento cerebrovascolare e le funzioni cognitive grazie al loro contenuto prezioso di nutrienti bioattivi.

Una buona abitudine potrebbe essere quella di conservarne qualcuna in tasca per i momenti di fame improvvisa o di stanchezza imprevista.

Unica raccomandazione: attenzione a non abusarne. Le arachidi contengono acido arachidonico, una sostanza che se presente in eccesso rischia di aumentare i processi infiammatori all’interno del corpo umano.

 

Fonte:

Nutr Neurosci. 2016 Jul 7:1-8.Cerebrovascular and cognitive benefits of high-oleic peanut consumption in healthy overweight middle-aged adults.Barbour JA1Howe PR1,2Buckley JD1Bryan J3Coates AM1.

Read More
1 2