Tag Archives: olio di semi di lino

News

L’OLIO DI LINO COME POTENTE ED ECONOMICO INTEGRATORE DI OMEGA 3 E LIGNANI


Eccellente, economico, forte e genuino, è un potente e formidabile rimedio che enfatizza la protezione di cuore e cervello

 

Nell’olio di semi di lino ci sono sostanze altamente protettive della nostra salute che costano poco e sono estremamente potenti.

I semi di lino sono tra le sostanze naturali più economiche e più interessanti per la prevenzione delle malattie e la salvaguardia della nostra salute. Gli Omega 3, i grassi noti per la loro azione protettiva dell’apparato cardiovascolare e del sistema nervoso, sono contenuti in quantità importanti nei pesci ma si trovano anche nell’ olio di semi di lino che, a differenza del pesce, non contengono sostanze tossiche (come il mercurio e altri metalli pesanti).

Questi semi inoltre riforniscono il corpo umano di alcuni nutrienti molto importanti in grado di abbassare il colesterolo e ridurre l’incidenza di malattie cardiache.

 

  • Alcuni tipi di tumori (come quello del seno, del colon e della prostata) pare siano statisticamente meno presenti nei soggetti che sono soliti consumare una piccola quantità di semi di lino con regolarità.

 

  • Questi semi contengono sostanze protettive denominate lignani che si sono dimostrate particolarmente attive nel ridurre anche i sintomi legati alla sindrome premestruale. Sempre ai lignani sarebbero poi da ricondurre la riduzione dei sintomi riconducibili alla menopausa.

 

  • Ricercatori dell’Università di Toronto in Canada hanno esaminato diversi tipi di cibo per capire da dove fosse possibile ottenere la miglior qualità e concentrazione di lignani.

 

  • Nello studio vennero esaminati 68 alimenti e scoprirono che i semi di lino contengono lignani da 75 a 800 volte in più di qualsiasi altro cibo. Si tratta di un alimento salubre e appunto economicissimo, in grado di proteggere la salute spendendo pochissimo. Unica precazione da prendere è forse quella di polverizzarli immediatamente prima dell’assunzione per assicurarsi un ottimale assorbimento dei suoi principi attivi.

 

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More
News

DOMANDE E RISPOSTE: Stanchezza d’autunno? Fai così


Paola mi scrive per sapere se il magnesio possa aiutare nel corso della menopausa per stitichezza o se esista qualche rimedio naturale per risolvere contemporaneamente la stitichezza e la stanchezza tipica del cambio di stagione.

 

Gentilissima Paola,

il magnesio potrebbe sicuramente essere utile per ridurre la stanchezza ma se non soffre di pressione alta un buon integratore potrebbe essere rappresentato soprattutto dall’eleuterococco, di cui prendere una capsula a pranzo e a colazione oppure 50 gocce a colazione e 50 gocce a pranzo).

L’eleuterococco può essere di grande e dare sollievo in questo genere di problemi, soprattutto quando la stanchezza si accompagna a temperature alte come d’estate, nel corso della menopausa nonché in caso di affaticamento tipico autunnale.

All’eleuterococco potrebbe associato poi l’utilizzo di olio di semi di lino (o dei semi di lino stessi). Deve sapere che i semi di lino sono una preziosa riserva di lignani, sostanze altamente protettive in grado di aumentare la protezione contro alcuni forme tumorali e, al contempo, economici e potenti alleati contro la stitichezza. Con l’arrivo della menopausa possono aumentare alcuni sintomi molto fastidiosi come secchezza vaginale (e delle mucose in genere), stanchezza, aumento di peso, alterazione del senso di fame, insonnia.

Read More
News

PROTEGGI FEGATO E INTESTINO CON L’OLIO DI LINO


L’olio di semi di lino potrebbe essere essere utile nelle malattie del fegato di origine alcolica e per la flora batterica intestinale

Com’è noto il fegato può essere gravemente danneggiato da sostanze tossiche, virus e alcool. Purtroppo pochi progressi soddisfacenti sono stati fatti nella gestione delle malattie epatiche secondarie all’assunzione di alcool. L’olio di semi di lino è ricco di acido α-linolenico (ALA), un grasso polinsaturo di origine vegetale (PUFA). Una recente ricerca (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28228158) effettuata su modelli animali ha dimostrato come due gruppi di topi, una alimentato con olio di mais e uno con olio di lino hanno ottenuto differenti effetti a livello epatico.Gli animali alimentati con olio di lino hanno beneficiato di una riduzione significativa di citochine infiammatorie e un miglioramento della flora intestinale. In particolare è stata osservato un cambiamento significativo di alcun i parametri infiammatori (TNF-α, IL-1β, IL-6 e IL-10) considerati estremamente importanti nel controllo dei processi infiammatori (e capaci di innescare processi ossidativi e danni all’ intero corpo umano).

Fonte:

1)    Lipids Health Dis. 2017 Feb 22;16(1):44. doi: 10.1186/s12944-017-0431-8.Flaxseed oil ameliorates alcoholic liver disease via anti-inflammation and modulating gut microbiota in mice.Zhang X1,2, Wang H2, Yin P1, Fan H1, Sun L1, Liu Y3.

2)    http://www.vladimirocolombi.it/2016/10/26/lolio-di-lino-per-la-stitichezza-e-il-mal-di-schiena/

 

 

Per visionari i video registrati a Telecolor e in studio clicca i link sottoindicati:

 

 

http://www.telecolor.net/2014/12/intestino-ecco-come-proteggerlo-attraverso-lalimentazione/

 

http://www.youtube.com/watch?v=LK1xwC4z3ug

 

http://www.youtube.com/watch?v=X4bEC546VJo

 

http://www.youtube.com/watch?v=KUsUe1KsQHs

 

http://www.youtube.com/watch?v=9xW8Tqw8FLI

Read More