Tag Archives: menopausa

News

L’OLIO DI LINO COME POTENTE ED ECONOMICO INTEGRATORE DI OMEGA 3 E LIGNANI


Eccellente, economico, forte e genuino, è un potente e formidabile rimedio che enfatizza la protezione di cuore e cervello

 

Nell’olio di semi di lino ci sono sostanze altamente protettive della nostra salute che costano poco e sono estremamente potenti.

I semi di lino sono tra le sostanze naturali più economiche e più interessanti per la prevenzione delle malattie e la salvaguardia della nostra salute. Gli Omega 3, i grassi noti per la loro azione protettiva dell’apparato cardiovascolare e del sistema nervoso, sono contenuti in quantità importanti nei pesci ma si trovano anche nell’ olio di semi di lino che, a differenza del pesce, non contengono sostanze tossiche (come il mercurio e altri metalli pesanti).

Questi semi inoltre riforniscono il corpo umano di alcuni nutrienti molto importanti in grado di abbassare il colesterolo e ridurre l’incidenza di malattie cardiache.

 

  • Alcuni tipi di tumori (come quello del seno, del colon e della prostata) pare siano statisticamente meno presenti nei soggetti che sono soliti consumare una piccola quantità di semi di lino con regolarità.

 

  • Questi semi contengono sostanze protettive denominate lignani che si sono dimostrate particolarmente attive nel ridurre anche i sintomi legati alla sindrome premestruale. Sempre ai lignani sarebbero poi da ricondurre la riduzione dei sintomi riconducibili alla menopausa.

 

  • Ricercatori dell’Università di Toronto in Canada hanno esaminato diversi tipi di cibo per capire da dove fosse possibile ottenere la miglior qualità e concentrazione di lignani.

 

  • Nello studio vennero esaminati 68 alimenti e scoprirono che i semi di lino contengono lignani da 75 a 800 volte in più di qualsiasi altro cibo. Si tratta di un alimento salubre e appunto economicissimo, in grado di proteggere la salute spendendo pochissimo. Unica precazione da prendere è forse quella di polverizzarli immediatamente prima dell’assunzione per assicurarsi un ottimale assorbimento dei suoi principi attivi.

 

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More
News

AROMATERAPIA E INVECCHIAMENTO


AROMATERAPIA E INVECCHIAMENTO

RALLENTA L’INVECCHIAMENTO CON QUESTO OLIO ESSENZIALE

 

L’olio essenziale di cedro giapponese (Cryptomeria japonica) aumenta i livelli di deidroepiandrosterone salivare

Il 5-deidroepiandrosterone (DHEA-5) è un ormone steroideo naturale endogeno ed è prodotto delle ghiandole surrenali.I suoi livelli si possono misurare con un semplice esame della saliva e tendono a diminuire man mano invecchiamo.

Dopo i primi 30 anni di vita o con il manifestarsi di alcune malattie (tra cui la depressione) i suoi livello scendono significativamente.

E’ stata ipotizzata una relazione tra la sua diminuzione e l’invecchiamento generale dell’organismo per cui è stato utilizzato per rallentare l’invecchiamento e il decorso di malattia come il Morbo di Parkinson o la Malattia di Alzheimer. Il DHEA è stato anche sommonistrato in soggetti colpiti da disfunzioni sessuali, infertilità, depressione, schizofrenia e per ridurre i sintomi della menopausa.

Questo ormone figura poi tra le sostanze impiegati in ambito atletico e molte altre malattie anche gravi (tra cui cancro, diabete, sindrome metabolica, lupus eritematoso sistemico, sindrome di Sjogren, osteoporosi, distrofia miotonica, fibromialgia, sclerosi multipla, malattia di Addison, sindrome da affaticamento cronico, malattie intestinali infiammatorie e artrite reumatoide).

I problemi derivanti da malattie mentali sono aumentati costantemente negli ultimi anni e sono diventati un serio problema sociale.

Proprio in conseguenza di ciò l’interesse e la conoscenza degli effetti psicofisiologici dell’inalazione dei composti legnosi volatili è cresciuta considerevolmente.

In uno studio (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28117719) alcuni ricercatori (Matsubara E, Tsunetsugu Y, Ohira T, Sugiyama M) hanno voluto provare a sperimentare gli effetti dell’olio essenziale di legno di cedro giapponese (Cryptomeria japonica) su soggetti che eseguono lavori monotoni.

I quattro ricercatori hanno scoperto che l’inalazione di aria contenente i composti volatili dell’olio essenziale di legno di cedro giapponese ha aumentato la secrezione di deidroepiandrosterone (DHEA-s).

I risultati dello studio hanno indicato che i composti volatili dell’olio essenziale di legno di cedro giapponese influenzano il meccanismo di regolazione endocrino per facilitare le risposte allo stress e hanno concluso che questo olio essenziale può migliorare la salute mentale dei dipendenti.

Fonte:

  • Int J Environ Res Public Health. 2017 Jan 21;14(1). pii: E97. doi: 10.3390/ijerph14010097.Essential Oil of Japanese Cedar (Cryptomeria japonica) Wood Increases Salivary Dehydroepiandrosterone Sulfate Levels after Monotonous Work.Matsubara E, Tsunetsugu Y Ohira T, Sugiyama M.

 

 

  1. 1)https://www.facebook.com/pg/naturopatavladimiro/posts/

     2)https://www.google.it/maps/uv?hl=it&pb=!1s0x4786c6da14772e55:0xf0d2aff671875c15!2m22!2m2!1i80!2i80!3m1!2i20!16m16!1b1!2m2!1m1!1e1!2m2!1m1!1e3!2m2!1m1!1e5!2m2!1m1!1e4!2m2!1m1!1e6!3m1!7e115!4s/maps/place/vladimiro%2Bcolombi%2Bcalcio/@45.4891687,9.2044406,3a,75y,166.26h,90t/data%3D*213m4*211e1*213m2*211sT1TBHWzt34hS28bqy2RhQg*212e0*214m2*213m1*211s0x4786c6da14772e55:0xf0d2aff671875c15!5svladimiro+colombi+calcio+-+Cerca+con+Google&imagekey=!1e2!2sT1TBHWzt34hS28bqy2RhQg&sa=X&ved=0ahUKEwjgk7vVm7LZAhXQ1qQKHeyoBsEQpx8IgQEwDg

Read More
News

DOMANDE E RISPOSTE: Stanchezza d’autunno? Fai così


Paola mi scrive per sapere se il magnesio possa aiutare nel corso della menopausa per stitichezza o se esista qualche rimedio naturale per risolvere contemporaneamente la stitichezza e la stanchezza tipica del cambio di stagione.

 

Gentilissima Paola,

il magnesio potrebbe sicuramente essere utile per ridurre la stanchezza ma se non soffre di pressione alta un buon integratore potrebbe essere rappresentato soprattutto dall’eleuterococco, di cui prendere una capsula a pranzo e a colazione oppure 50 gocce a colazione e 50 gocce a pranzo).

L’eleuterococco può essere di grande e dare sollievo in questo genere di problemi, soprattutto quando la stanchezza si accompagna a temperature alte come d’estate, nel corso della menopausa nonché in caso di affaticamento tipico autunnale.

All’eleuterococco potrebbe associato poi l’utilizzo di olio di semi di lino (o dei semi di lino stessi). Deve sapere che i semi di lino sono una preziosa riserva di lignani, sostanze altamente protettive in grado di aumentare la protezione contro alcuni forme tumorali e, al contempo, economici e potenti alleati contro la stitichezza. Con l’arrivo della menopausa possono aumentare alcuni sintomi molto fastidiosi come secchezza vaginale (e delle mucose in genere), stanchezza, aumento di peso, alterazione del senso di fame, insonnia.

Read More
News

MENOPAUSA, OMOCISTEINA E CARDIOPROTEZIONE: IL PICNOGENOLO


Uno studio dimostra come un semplice rimedio naturale potrebbe ridurre il rischio cardiaco e supportare la circolazione nel corso della premeopausa

 

100 mg al giorno di picnogenolo per 8 settimane riducono tutti i sintomi della menopausa in modo significativo.

Il picnogenolo è un potente antiossidante in grado di proteggere la circolazione e la pelle e dalla marcata azione antistaminica e antiasmatica.

Una recente ricerca (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28116886) ha dimostrato come questa sostanza naturale sia in grado di ridurre tutto il quadro sintomatologico tipico della menopausa e contemporanemente ridurre la pressione arteriosa nei soggetti ipertesi, l’omocisteina (n pericoloso parametro infiammatoria che se elevato è implicato in gravi malattia cardiache) e ridurre perfino il colesterolo. Anche i livelli di glucosio sono scesi in modo significativo dopo l’assunzione di questa sostanza naturale.

Un semplice rimedio naturale potente e allo stesso tempo delicato per il gentil sesso.

 

Fonte:

Minerva Ginecol. 2017 Feb;69(1):29-34. doi: 10.23736/S0026-4784.16.03913-7.Normalization of cardiovascular risk factors in peri-menopausal women with Pycnogenol®.Luzzi R1Belcaro G2Hosoi M1Feragalli B1Cornelli U1Dugall M1Ledda A1.

Read More
News

CAMBIA LA STAGIONE E OCCORRE DISINTOSSICARSI


Il cardo mariano e il sedano come disintossicanti ai cambi di stagione

 

Con l’arrivo della stagione nuova è importante depurare il nostro organismo attraverso rimedi dolci e naturali.

Quando l’energia cambia e la nuova stagione di passaggio si affaccia è molto importante drenare tutti gli organi emuntori, cioè gli organi deputati alla rimozione delle tossine che possono intasare il nostro corpo. In primavera e in autunno è molto importante ricordare che la natura mette a disposizione alcuni rimedi vegetali straordinari spesso poco noti (se non addirittura ignorati).

Innanzitutto va ricordato il sedano (Apium graveolens), la cui azione disintossicante e depurativa dell’apparato urinario e del fegato può dare un importante aiuto nel rimuovere sostanze tossiche accumulate durante l’inverno o durante la calura d’estate.

Un’altra pianta molto preziosa è la radice di saponaria (saponaria officinalis) in grado di favorire la riduzione dei liquidi e delle tossine sia a livello del fegato che dei reni, riducendo l’ossidazione dei tessuti e favorendo l’aumento della resistenza dell’organismo alle aggressioni esterne.
La portulaca (portulaca oleracea) coadiuva la funzione intestinale e mantiene una corretta idratazione delle feci, e risulta particolarmente utile nel drenaggio della pelle. Essa trova una specifica indicazione nel caso di feci molli o scomposte, problema tanto frequente quanto fastidioso in presenza di alterazioni della flora batterica intestinale.
Il cardo mariano (silybum marianum) produce semi preziosi e va considerata come una delle piante curative più importanti per la protezione del fegato. Trova una specifica indicazione nei casi di insufficienza biliare o di insufficienza epatica cronica e vanta un’azione molto importante nel favorire il fisiologico equilibrio degli zuccheri nel sangue.

Il cardo mariano inoltre può essere di grande aiuto nel regolarizzare i disturbi che si possono presentare nel corso della menopausa o del ciclo mestruale ed è allo studio per la sua potenziale azione protettiva sul cuore.

 

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

 

Read More
News

GLI EFFETTI DEL NORDIC WALKING NELL’AUMENTO DI PESO IN MENOPAUSA


GLI EFFETTI DEL NORDIC WALKING NELL’AUMENTO DI PESO IN MENOPAUSA

Una moderata attività fisica come il nordic walking può aiutare a contrastare l’aumento di peso in menopausa

 

nordic

Con la fine dell’età fertile è frequente incontrare donne che lamentano un fastidioso aumento di peso accompagnato da un significativo incremento delle “rotondità”.

Una moderata attività fisica (come il nordic walking) potrebbe aiutare non poco ad evitare il tipico aumento di peso. L’attività fisica infatti stimola in modo dolce e naturale non solo il metabolismo ma anche il rilascio della leptina, una sostanza che invia messaggi all’ipofisi regolando le riserve di massa grassa e muscolo. La leptina però è anche in grado di regolare il senso di fame e sazietà, spesso alterato a causa di condizioni di stress, mancanza di un adeguato movimento e di un’alimentazione sregolata.

Una ricerca di dicembre 2015 ha documentato come sia possibile intervenire precocemente per modificare questi cambiamenti aiutando il nostro metabolismo a compensare l’inesorabile arrivo della menopausa.

Bibliografia:

 

Prz Menopauzalny. 2015 Dec;14(4):231-7. doi: 10.5114/pm.2015.56311. Epub 2015 Dec 8.The influence of a 12-week program of physical activity on changes in body composition and lipid and carbohydrate status in postmenopausal women.Pilch WB1, Mucha DM2, Pałka TA3, Suder AE1, Piotrowska AM1, Tyka AK4, Tota ŁM3, Ambroży T2.

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More