Tag Archives: ginseng

News

RIENTRO DALLE FERIE DIFFICILE? FAI COSI’


Alcuni suggerimenti pratici per superare lo “schock da rientro”

 

Francesca, una lettrice, chiede aiuto per capire come tornare al lavoro e riadattarsi ai ritmi della vita di tutti i giorni.

Cara Francesca,

dura la vita da rientro ferie eh? Beh, sappia che siamo in tanti. Ma la buona notizia è che la naturopatia può aiutarci a recuperare il tradizionale passo che ci occorre per sostenere il ritorno alla nostra quotidinità.

Nel mondo della naturopatia esistono alcuni rimedi naturali che ci aiutano a superare i momenti di difficoltà. Benchè possa sembrare paradossale, proprio il rientro dalle ferie può rappresentare un problema per molti di noi. E la soluzione, come qualcuno ha ironicamente detto, non può essere quella di rinunciarvi!

Esiste un fiore chiamato “Walnut”, il fiore che il dr. Edward Bach aveva definito come “il fiore del cambiamento”. Questo prezioso fiore offre a chi attraversa momenti di transizione un valido supporto per affrontare con la giusta energia il passaggio. Walnut è la pianta di noce (juglans regia) ed è un rimedio indicato per le difficoltà al cambiamento e favorisce l’adattabilità nonchè l’evoluzione emotiva e spirituale. Il dr. Bach lo suggeriva a coloro che necessitavano di un processo di maturazione e crescita ed è un rimedio naturale che ha potenzialmente la capacità di dipanare la tristezza e l’emotività eccessiva. E’ il rimedio naturale più adatto per coloro che, sensibili  e “recettivi” ad ogni novità, hanno bisogno di un supporto psico-emotivo perché temono di non potercela fare (pur volendo).

Esistono poi alcuni rimedi “adattogeni” fitoterapici che ci guidano verso un rientro morbido. Rodiola rosea, eleuterococco, withania somnifera e ginseng possono essere nostri alleati vegetali utilissimi per la “non voglia” a riprendere il “passo”, e ci forniscono una straordinaria energia per non cadere in pensieri negativi e tristi.

Un enorme ruolo poi lo giocano l’alimentazione e l’attività fisica. Sotto il profilo alimentare è assolutamente prioritario effettuare una colazione abbondante tutte le mattine e non dimenticare mai di NON alzarsi dal tavolo prima di sentirsi sazi. Guai a saltare la colazione riprendendo le cattive vecchie abitudini del caffè di corsa (magari pieno di zucchero) prima di andare al lavoro!!!

Da un punto di vista invece del movimento raccomando a tutti colori che abitualmente vedo in studio di non cedere mai alla pigrizia ed effettuare una moderata attività fisica di almeno 20/25 minuti quattro volte alla settimana. Anche se è vero che a volte le temperature non sono ideali per un allenamento “importante”, va pur detto che trascurare lo sport puà rivelarsi molto controproducente per tutti.

Al risveglio, prima di colazione, una moderata attività fisica può mandare potenti segnali di attivazione metabolica al cervello tramite una molecola di produzione endogena (la leptina) favorendo non solo un apporccio mentale positivo verso la giornata lavorativa, ma anche un significativo e definitivo dimagrimento in coloro che hanno ecceduto nel corso delle meritate e agognate vacanze.

Read More
News

Alzheimer e testosterone


cervelloIl testosterone è un ormone maschile che tende a calare col passare degli anni. Man mano invecchiamo lo sua produzione cala fisiologicamente, ma il suo crollo può rappresentare un serio problema per la nostra salute, soprattutto negli uomini.

Ad una sua diminuzione conseguono vari problemi, tra cui calo non solo della libido (e quindi delle prestazioni sessuali) ma anche possibili danni rilevanti ai tessuti.

La relazione tra caduta del testosterone nel maschio e riduzione delle funzioni del sistema nervoso e ormai assodata. La sua discesa favorisce l’accumulo nel cervello di placche proteiche di amiloidosi, la sostanza coinvolta nello scatenamento della malattia di Alzheimer.

La naturopatia propone alcuni rimedi naturali per stimolare in modo semplice e dolce l’aumento di testosterone.

Ricordiamo che uno dei rimedi più importanti utilizzabili è fornito dal ginseng, un vegetale portentoso in grado non solo di ridurre il crollo del testosterone con l’avanzare degli anni ma anche di sostenere le ghiandole surrenali nelle persone stressate (aumentando in questo modo la resistenza alla fatica e allo stress e riducendo i processi infiammatori conseguenti a quest’ultimo).

Read More
News

CONTROLLA LA FAME NERVOSA CON UN SUPPORTO VEGETALE ECONOMICO E SICURO


Chiedi aiuto a oligoelementi, aminoacidi e vitamine per un collaudato effetto antifame.

Esistono alcuni potenti e poco famosi rimedi naturali che possono esserci di aiuto in caso di eccessiva fame. Chi soffre di bulimia per esempio può trovare beneficio attraverso l’integrazione di vitamine del gruppo B, (in particolar modo l’eccezionale vitamina B6). Esse possono essere molto importanti se associate al magnesio per migliorare questi comportamenti alimentari alterati. Anche l’utilizzo di alcuni oligoelementi, come il manganese, il cobalto e il litio, possono supportare in modo magnifico i disturbi legati all’alimentazione. Gli oligoelementi sono sicurissimi e non hanno praticamente effetti collaterali. In naturopatia vengono abitualmente suggeriti anche a ai bambini ansiosi che sofforno di insonnia o di incubi, oppure per le persone anziane.Sono insapore e sono pratici poiché ne basta un’assunzione tre volte alla settimana al risveglio.

Esistono poi alcuni aminoacidi che possono aiutare molto. Il triptofano, la taurina e la carnitina associati alla tirosina e alla fenilalanina migliorarano l’umore e disturbi d’ansia nei temperamenti malinconici che inducono al consumo di dolci o di eccessive quantità di cibo.

Da un punto di vista fitoterapico esistono poi delle piante molto importanti che hanno un’azione contemporaneamente tonica e adattogena che possono migliorare la produzione di endorfine e, più in generale, le sostanze dell’umore che ci mantengono sereni ed equilibrati.

Tra queste ricordiamo il ginseng e l’eleuterococco, la withania somnifera (nota anche come ginseng indiano), la Griffonia simplicifolia e la Rhodiola rosea. In modo particolare queste ultime due piante hanno dimostrato un’importante azione per controllare i disturbi dell’umore e aiutare in caso di forte stress, stimolando in modo delicato e naturale la produzione di serotonina e riducendo il desiderio di dolci.

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More
News

PROTEGGI IL TUO CERVELLO DALL’ATEROSCLEROSI CON LA NATUROPATIA: IL GINSENG


ginseng

Il Ginseng potrebbe essere un potente rimedio contro l’aterosclerosi

Il ginseng è noto per la sua azione antiossidante in grado di rallentare l’invecchiamento del corpo umano.

Molto usato in Oriente come pianta destinata ad aumentare la longevità, è noto anche per la sua azione anti stress e adattogena in grado di migliorare la resistenza alla fatica in condizioni estreme.

Oggi sappiamo però da una nuova ricerca come alcuni principi attivi contenuti in questo vegetale, le saponine, siano in grado di contrastare in modo significativo il declino cognitivo.

Le saponine contenute nel ginseng sarebbero infatti in grado di contrastare i processi ossidativi dell’apparato cardiovascolare tipici della vecchiaia e che possono manifestarsi in ben diversi (e tristi) modi: cali di memoria, difficolta di concentrazione, problemi di orientamento.

Ma l’azione di questa straordinario vegetale di lunga vita va ben oltre. Il ginseng infatti sarebbe capace di ridurre i processi infiammatori e attenuare l’aumento del colesterolo nel sangue intervenendo dirattamente sul metabolismo dei grassi.

In estrema sintesi sarebbe cioè capace di proteggerci dall’aterosclerosi attraverso ben tre diversi meccanismi di funzionamento.

Fonte:

J Ethnopharmacol. 2012 Aug 1;142(3):732-8. doi: 10.1016/j.jep.2012.05.053. Epub 2012 Jun 7.Panax notoginseng saponins attenuate atherosclerosis via reciprocal regulation of lipid metabolism and inflammation by inducing liver X receptor alpha expression.Fan JS1Liu DNHuang GXu ZZJia YZhang HGLi XHHe FT.

Ti ricordo che qualora volessi lasciare un commento oppure scrivermi per qualsiasi informazione lo potrai fare compilando la richiesta in fondo all’articolo stesso nell’apposita sezione del sito.

 

Per restare aggiornato in merito a tutte le scoperte in tema di nutrizione e naturopatia visita il sito:

http://www.vladimirocolombi.it/

 

vladi-a-telecolor-1

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More
News

IL GINSENG CONTRO L’IMPOTENZA SESSUALE


ginseng

Il ginseng è noto per la sua intensa azione adattogena in grado di ridurre lo stress e aiutare nei momenti di grande fatica.

Alcune sostanze in esso contenute, le saponine, hanno dimostrato notevoli proprietà antiossidanti, e si sono dimostrate in grado di migliorare la funzioni erettile nei ratti afflitti da diabete.

Nel corso dello studio è stato osservato come dopo alcune settimane dall’inizio della sua assunzione alcuni importanti molecole antiossidanti (come la superossido dismutasi e il glutatione) erano aumentate in modo significativo con conseguente riduzione dei danni tipici che gli zuccheri producono a livello vasale.

I risultati suggeriscono che il ginseng migliora la funzione erettile nei ratti diabetici e che potrebbe rappresentare un possibile supporto per la prevenzione dei danni che gli zuccheri producono a livello dei tessuti.

 

Fonte:

Urol Int. 2014;93(1):92-9. doi: 10.1159/000354878. Epub 2014 Jan 23.Panax notoginseng saponins improve erectile function through attenuation of oxidative stress, restoration of Akt activity and protection of endothelial and smooth muscle cells in diabetic rats with erectile dysfunction. Li H1He WYLin FGou X.

Read More
News

IL GINSENG CONTRO L’IMPOTENZA SESSUALE


 

01ed

Il ginseng è noto per la sua intensa azione adattogena in grado di ridurre lo stress e aiutare nei momenti di grande fatica.

Alcune sostanze in esso contenute, le saponine, hanno dimostrato notevoli proprietà antiossidanti, e si sono dimostrate in grado di migliorare la funzioni erettile nei ratti afflitti da diabete.

Nel corso dello studio è stato osservato come dopo alcune settimane dall’inizio della sua assunzione alcuni importanti molecole antiossidanti (come la superossido dismutasi e il glutatione) erano aumentate in modo significativo con conseguente riduzione dei danni tipici che gli zuccheri producono a livello vasale.

I risultati suggeriscono che il ginseng migliora la funzione erettile nei ratti diabetici e che potrebbe rappresentare un possibile supporto per la prevenzione dei danni che gli zuccheri producono a livello dei tessuti.

 

Fonte:

Urol Int. 2014;93(1):92-9. doi: 10.1159/000354878. Epub 2014 Jan 23.Panax notoginseng saponins improve erectile function through attenuation of oxidative stress, restoration of Akt activity and protection of endothelial and smooth muscle cells in diabetic rats with erectile dysfunction. Li H1He WYLin FGou X.

Read More
News

PROTEGGITI DALL’IMPOTENZA CON LA NATUROPATIA: IL GINSENG ROSSO COREANO


Il ginseng rosso potenzia le tue difese e ritarda l’invecchiamento

Meno noto del ginseng tradizionale, il ginseng rosso ha recentemente dimostrato potenzialità interessanti nel favorire il processo di maturazione degli spermatozoi in uno studio effettuato su cavie in laboratorio.

La ricerca confermerebbe come effettivamente le proprietà afrodisiache che sia la medicina tradizionale cinese che quella popolare in generale attribuiscono al ginseng potrebbero essere scientificamente fondate.

A questo estratto vegetale sono infatti state attribuite importanti proprietà utili per ritardare l’invecchiamento generale sia maschile che femminile.

Il concetto di invecchiamento include una serie di processi complessi, che vanno dal deterioramente delle funzioni nervose alla riduzione della massa muscolare, all’ossidazione del sistema cardiovascolare.

Ebbene questo straordinario vegetale sembrerebbe essere in grado di intervenire in tutti questi processi attraverso diversi meccanismi biologici in grado di ottimizzare le funzioni generali dell’organismo porteggendolo da un precoce declino.

Fonte:

Korean red ginseng extract rejuvenates testicular ineffectiveness and sperm maturation process in aged rats by regulating redox proteins and oxidative defense mechanisms.Kopalli SR, Hwang SY, Won YJ, Kim SW, Cha KM, Han CK, Hong JY, Kim SK.Exp Gerontol. 2015 Sep;69:94-102. doi: 10.1016/j.exger.2015.05.004. Epub 2015 May 14.

 

Ti ricordo che qualora volessi lasciare un commento oppure scrivermi per qualsiasi informazione lo potrai fare compilando la richiesta in fondo all’articolo stesso nell’apposita sezione del sito.

Un caro saluto

 

Vladimiro

 

Per restare aggiornato in merito a tutte le scoperte in tema di nutrizione e naturopatia visita il sito:

http://www.vladimirocolombi.it/

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Read More