Tag Archives: candidosi

News

DOMANDE E RISPOSTE: AVOCADO SI O NO?


vladi-a-telecolor-1

Una lettrice ci scrive per sapere se l’avocado possa essere sostituito da altri alimenti di pari proprietà.

 Carissima,

tutti i grassi come noci, nocciole, mandorle, pinoli, arachidi e anacardi sono possibili sostituivi dell’avocado.

L’avocado infatti è ricco di alcuni grassi mono-insaturi che possiamo trovare anche nei semi oleosi.

Tra questi alimenti le arachidi sono quelle che vanno consumate con maggiore attenzione essendo ricche di un grasso, l’acido arachidonico, che può favorire l’incremento dei processi infiammatori.

Non dimentichi che poi che anche le olive contengono gli stessi identici grassi contenuti nell’avocado e che quindi posso rappresentare un ottimo spuntino.

Infine ricordo che sono solito raccomandare ai miei clienti il cocco, un prezioso alleato delle persone che soffrono di attacchi di fame e stanchezza.

Il cocco contiene due grassi preziosi, l’acido laurico e l’acido caprilico che sono alleati della nostra salute.

Un caro saluto

Vladimiro

 

Ti ricordo che qualora volessi lasciare un commento oppure scrivermi per qualsiasi informazione lo potrai fare compilando la richiesta in fondo all’articolo stesso nell’apposita sezione del sito.

Un caro saluto

 

Vladimiro

 

Per restare aggiornato in merito a tutte le scoperte in tema di nutrizione e naturopatia visita il sito:

http://www.vladimirocolombi.it/

 

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

 

 

 

 

Read More
News

POTENZIA LE TUE DIFESE CON IL THE’


Tè nero, tè verde e tè bianco sono una miniera di antiossidanti

 

Esistono in commercio vari tipi di te tutti con caratteristiche differenti. I tè nero è forse il più comune ed è quello abitualmente utilizzato nella nostra alimentazione quotidiana. Ricco di teanina, teobromina e caffeina sviluppa un’azione tonica e favorisce il recupero delle energie nei soggetti che faticano ad “ingranare” al mattino.

Questo tè si ottiene tramite la fermentazione della foglia e pertanto è controindicato per tutti quei soggetti che sono intolleranti ai lieviti. In questi casi è opportuno non abusarne allo scopo di evitare un sovraccarico di sostanze fermentate con una ricaduta sfavorevole in termini di infezioni micotiche (come candidosi) o disturbi gastrointestinali (coliti, problemi digestivi  o prurito).

Un altro alleato prezioso per la nostra salute è il tè verde. Il tè verde è privo di lievito.

Le sue foglie non sono fermentate ed è ricco di una preziosa sostanza, la teanina, in grado di favorire il riposo notturno.

L’utilizzo di questa molecola ha dato risultati incoraggianti nei soggetti ansiosi e insonni, ed ha prodotto un netto miglioramento della qualità del sonno.

Il tè verde contiene un famoso principio attivo che si chiama 3C3G, (epigallocatechina 3 gallato), una sostanza antiossidante molto potente in grado di ridurre la produzione di radicali liberi nel sangue e ritardare l’invecchiamento delle cellule.

Ad esso è stata ricondotta la marcata azione protettiva del tè verde per la prevenzione dell’invecchiamento.

Meno diffuso e forse meno noto è il tè bianco.

Anche il tè bianco è indicato nei soggetti che necessitano di un’alimentazione antiossidante.

Come il tè verde contiene moltissime preziose sostanze naturali che rallentano l’invecchiamento e favorisce la protezione delle cellule dall’azione dei radicali liberi.

Questo tè è stato testato in una ricerca per valutarne la sua potenziale dimagrante (comune peraltro al tè verde) ed è stato scoperto che per chi vuol dimagrire, consumare tè bianco al gelsomino prima di un allenamento può favorire la riduzione della massa grassa.

Read More