Tag Archives: aglio

News

DOMANDE E RISPOSTE: I RIMEDI NATURALI PER LA PRESSIONE BASSA


Paola mi scrive per sapere cosa si può fare per sopportare il caldo intenso con i suoi problemi di pressione bassa e stanchezza.

Gentilissima Paola la stagione calda con la sua afa può essere molto fastidiosa e difficile da sopportare, soprattutto per chi soffre di pressione bassa, stanchezza, crampi e formicolii.

Mentre per i disturbi relativi all’ipertensione (pressione alta) esistono molti rimedi naturali più o meno noti (come olivo, biancospino, magnesio, aglio), in caso di ipotensione (pressione bassa) le possibilità di favorire una regolazione della pressione arteriosa sono meno note.

Alcuni rimedi naturali però possono rivelarsi estremamente utili a questo scopo.

Il castagno e la salvia per esempio favoriscono una regolazione dei livelli di pressione, mentre il fieno greco e la fumaria hanno un’azione tonico-ricostituente in grado di favorire l’aumento dell’energia, riducendo quindi i tipici sintomi legati alla pressione bassa (stanchezza, debolezza, capogiri etc…etc…). Altri due rimedi importanti nella pressione bassa sono il timo e il rosmarino, la cui azione astringente e antinfiammatoria favorisce l’innalzamento dei livelli pressori senza interferire sulla produzione di cortisolo, l’ormone dello stress.

Anche la quercia ha un’azione vasocostrittrice e pertanto può essere impiegata nei casi di pressione bassa associata a stanchezza e affaticamento. La quercia trova particolare indicazione nelle persone anziane che avvertono una cronica stanchezza e che si sentono “sfibrate”.

Meno noto invece è l’abrotano, la cui azione vasocostrittrice (e al contempo stimolante e tonica) è in grado di regolare la pressione quando le temperature salgono troppo nel corso dell’estate.

Ultimo ma non per importanza da menzionare è il rosmarinus officinalis (del quale ho parlato in articoli precedenti http://www.vladimirocolombi.it/tag/rosmarinus-officinalis/) la cui azione tonica e ricostituente è ben documentata e lo rende particolarmente idoneo per proteggersi dalla stanchezza e dalla pressione bassa.

Articoli correlati:

Read More
News

NATUROPATIA E MEMORIA:MIGLIORA IL TUO APPRENDIMENTO CON QUESTI RIMEDI NATURALI


Da una ricerca la vitamina C e l’aglio potrebbero aver effetti protettivi sulla memoria e sull’apprendimento favorendo l’eliminazione del piombo

Gli effetti neuroprotettivi sia dell’aglio che dell’acido ascorbico sono stati documentati. Ma da una nuova ricerca (Ghasemi S, Hosseini M, Feizpour A, Alipour F, A Sadeghi, Vafaee F, Mohammadpour T,  Soukhtanloo M, Ebrahimzadeh Bideskan A, Beheshti F.) è emerso che l’aglio e l’acido ascorbico potrebbero essere di grande aiuto nei deficit di memoria e per la riduzione dei danni ossidativi al tessuto cerebrale indotta da esposizione al piombo è stato studiato.

Nel corso della ricerca effettuata su modelli in vivo (ratti) si è visto come la concentrazione totale di piombo nel tessuto cerebrale dei ratti trattati con aglio e vitamina C era diminuito in modo significativo .

La ricerca ha pertanto suggerito come il trattamento con aglio potrebbe attenuare i deficit di apprendimento e della memoria dovuti all’esposizione al piombo e conferma come alcuni rimedi naturali potrebbero essere di grande aiuto per favorire la disintossicazione dal sostanze pericolose con le quali inevitabilmente siamo sempre più a contatto.

Ho avuto modo di scrivere già in passato dei rimedi naturali per conservare la memoria (clicca qui http://www.vladimirocolombi.it/2016/08/15/memoria-e-naturopatia-due-suggerimenti-per-conservarla/), forse perché colpito personalmente da una vicenda famigliare che mi ha profondamente colpito.

Forse oltre alla micoterapia di cui ho già avuto modo di scrivere (leggi qui http://www.vladimirocolombi.it/2016/06/05/la-tremella-fuciformis-tremella-per-proteggere-le-arterie-e-il-cervello-dalle-radiazioni-e-dalla-demenza/) avremo nuovi rimedi naturali per proteggere il nostro cervello.

E’ arrivato il momento di sfruttare tutte le risorse che la natura ci ha messo a  disposizione per proteggere uno dei beni più preziosi di cui disponiamo: la memoria.

 

Fonte:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27387089

 

Bibliografia:

 

Beneficial effects of garlic on learning and memory deficits and brain tissue damages induced by lead exposure during juvenile rat growth is comparable to the effect of ascorbic acid.Ghasemi S1, Hosseini M1, Feizpour A2, Alipour F3, Sadeghi A3, Vafaee F1, Mohammadpour T4, Soukhtanloo M5, Ebrahimzadeh Bideskan A3, Beheshti F1.

 

 

Altre fonti e articoli sull’argomento leggi anche:

 

http://www.vladimirocolombi.it/2016/10/20/vuoi-conservare-la-tua-memoria-a-lungo-fai-cosi/

 

http://www.leda-clinic.com/professionisti/vladimiro-colombi/

Read More
News

I RIMEDI NATURALI CONTRO L’OBESITA’


1024px-arancia_di_ribera_byfigiu

Dall’estratto di arancia un rimedio naturale contro l’obesità

Nell’estratto di arancia si trova un antiossidante naturale potente e molto comune che potrebbe aiutare contro l’obesità. Il suo nome è miricetina, ed è un flavonoide che somiglia moltissimo ad un’altra sostanza, la quercitina, contenuta nelle mele e nelle cipolle. Questa preziosa sostanza si trova anche nell’uva passa, nei broccoli e in altri vegetali come il prezzemolo, l’aglio o i peperoni.

La sua azione protettiva contro i tumori è allo studio da anni e sembrerebbe in grado di aumentare la protezione contro i tumori della pelle, della prostata e del pancreas.

La miricetina sembrerebbe anche in grado di prevenire le trombosi, il diabete, l’infarto del miocardio e l’ictus grazie alla sua azione antiinfiammatoria e neuroprottettiva.

Sempre a questa sostanza andrebbero ricondotte proprietà antivirali che la renderebbe potenzialmente utile nel supportare a livello immunologico i malati colpiti da Hiv.

Una recente ricerca effettuata in Asia avrebbe recentemente dimostrato proprietà di questa sostanza per ridurre lo stress ossidativo e migliorare la resistenza insulinica, riducendo il rischio di obesità e delle sue complicanze.

Fonte:

J Zhejiang Univ Sci B. 2016 Jun;17(6):437-46. doi: 10.1631/jzus.B1600074.Myricetin protects against diet-induced obesity and ameliorates oxidative stress in C57BL/6 mice.Su HM1Feng LN2Zheng XD1Chen W1.

 

Read More
News

L’AGLIO: ANTIBIOTICO NON SOLO CONTRO I VAMPIRI


aglio

 

L’aglio (allium sativum) è notoriamente impiegato nell’ambito della medicina popolare e in fitoterapia da lungo tempo per svariate problematiche. Si è dimostrato efficace infatti in diversi disturbi e la sua azione è stata ampiamente dimostrata.
E’ un antibiotico interessante, e ha un’azione antiipertensiva largamente documentata. E’ efficace contro il raffreddore, l’influenza, alcuni parassiti intestinali (gli elminti), e svolge una sicura azione antiossidante grazie alla presenza di selenio (di cui il territorio italiano non è certo ricco) e di vitamina C.
L’aglio inoltre contiene un composto, l’Ajone, la cui azione antitrombotica si è rivelata molto interessante.
Numerosi studi hanno evidenziato il ruolo che l’insulina e la resistenza insulinica ha nell’incremento non solo del peso corporeo, ma altresì dell’infiammazione sistemica che può interessare l’intero organismo umano.
Da pochissimo (settembre 2010) è stato pubblicato uno studio effettuato a Taiwan che ha evidenziato una possibile azione antitumorale dell’aglio in alcune forme tumorali del polmone.

Fonti

Fonte: J Agric Food Chem. 2010 Sep 24. Consumption of S-Allylcysteine Inhibits the Growth of Human Non-Small-Cell Lung Carcinoma in a Mouse Xenograft Model.Tang FY, Chiang EP, Pai MH. Biomedical Science Laboratory, Department of Nutrition, China Medical University, 40402 Taichung, Taiwan

Read More
News

I RIMEDI NATURALI PER L’IPERTENSIONE


Esistono alcuni rimedi naturali piuttosto noti nell’ambito della medicina popolare in grado di migliorare sia la fluidificazione del sangue e proteggere l’apparato cardiovascolare dai danni che l’ipertensione può produrre ai livelli dell’endotelio vasale. L’aglio è forse uno dei più noti ma esistono anche altri rimedi come l’olivo, il vischio e il mandorlo in grado di sviluppare un’azione sinergica che moltiplica gli effetti delle singole sostanze naturali. In particolar modo olivo, vischio e mandorle possono essere utilizzati in forma di macerato glicerinato (al dosaggio di 50 gocce al giorno) per favorire il miglioramento della pressione arteriosa. Anche alcuni oli essenziali come ylang-ylang, il mandarino e altri oli rilassanti possono svolgere un’azione protettiva da questo disturbo.  Ricordiamo inoltre che esistono alcune piante diuretiche come verga d’oro, solidago, mais,  gramigna e il tarassaco in grado di favorire il miglioramento della pressione arteriosa. Da non dimenticare infine l’associazione tra magnesio e vitamina B6, Quest’ultima infatti svolge un’azione diuretica molto importante per prevenire la ritenzione idrica.

Bibliografia:

Nutrients. 2016 Apr 11;8(4). pii: E213. doi: 10.3390/nu8040213.Influence of Phenol-Enriched Olive Oils on Human Intestinal Immune Function.Martín-Peláez S1,2Castañer O3,4Solà R5Motilva MJ6Castell M7,8Pérez-Cano FJ9,10Fitó M11,1

 Br J Clin Pharmacol. 2016 Apr 21. doi: 10.1111/bcp.12986.Polyphenol intake from a Mediterranean diet decreases inflammatory biomarkers related to atherosclerosis: A sub-study of The PREDIMED trial.Medina-Remón A1,2Casas R1,2Tressserra-Rimbau A2,3Ros E2,4Martínez-González MA3,5Fitó M2,6Corella D2,7Salas-Salvadó J2,8Lamuela-Raventos RM2,3Estruch R1,2PREDIMED Study Investigators.

 Evid Based Nurs. 2016 May 9. pii: ebnurs-2016-102303. doi: 10.1136/ebnurs-2016-102303.The beneficial effect of a Mediterranean diet supplemented with extra virgin olive oil in the primary prevention of breast cancer among women at high cardiovascular risk in the PREDIMED Trial.Mourouti N1Panagiotakos DB1.

Read More