News

IL FERRO CHE NON RAFFORZA E NON RINNOVA MA INVECCHIA

Famoso per la sua carenza un suo eccesso si trasforma in un formidabile e potente elemento che ci fa invecchiare

 

Un crescente numero di studi sembra evidenziare come gli uomini che donano con relativa frequenza il sangue siano soggetti ad una minore ossidazione del colesterolo LDL, il cosiddetto colesterolo “cattivo”, con una ricaduta favorevole in termini di rischio verso episodi di arteriosclerosi e malattie cardiache.

Il ferro è un minerale fortemente ossidante per il nostro organismo e un suo eccesso può essere un importante concausa nei processi di invecchiamento.

Mentre le donne fino al termine dell’età fertile perdono mensilmente significative qualità di ferro a causa del ciclo mestruale, gli uomini tendono invece ad accumularlo nel tempo.

Il sospetto che un eccesso di ferro nell’alimentazione (ferre eme, tipicamente contenuto nelle carni) associato alla fisioliogica mancanza di un meccanismo naturale come quello mestruale che ne prevede perdite periodiche potrebbe essere uno dei motivi di invecchiamento precoce in alcuni soggetti di sesos maschile.

Si tratta solo di una ipotesi, ma forse potrebbe fornire qualche elemento di ragionamento utile………

 

Per visionari i video del sito o registrati a Telecolor clicca i link sottoindicati:

https://www.youtube.com/channel/UCM7e53IrPsk1cqsfpGnjt7g

https://www.youtube.com/watch?v=j6HTvUQk50E

https://www.youtube.com/watch?v=59jrZWQu3ms

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage