News

NATUROPATIA E METALLI PESANTI: QUALI DANNI

Livelli di iMercuryFoodChain-01nquinamento crescente e alimentazione sempre più povera stanno producendo un aumento significativo di metalli presenti nel nostro corpo. Inquinamento causato dalle auto, fumo, vaccini, vecchie amalgame dentali e acqua inquinata aumentano in modo significativo il quantitativo di metalli pesanti nel nostro corpo. La loro presenza è in grado di compromettere l’utilizzo di minerali preziosi e benefici per la nostra salute come lo zinco, il rame,  il ferro, il calcio e il magnesio. Iinoltre sono anche in grado di aumentare lo stress ossidativo  che sappiamo essere implicato nei processi di invecchiamento generale del corpo.

Esistono però alcune sostanze naturali in grado di ridurre notevolmente il deposito di questi pericolosissimi agenti: tra queste sostanze citiamo la taurina, la metionina, il sulforafano (contenuto nei broccoli e in più in generale nelle Brassicacee), cavoli, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles.

Queste sostanze legano i metalli pesanti e li trasportano verso l’esterno attraverso la sudorazione, l’urina e gli altri organi emuntori (fegato e intestino) riducendo notevolmente i danni che sono in grado di produrre a tutti i nostri tessuti.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage