News

MANGIA PIU’ CAVOLINI DI BRUXELLES E MENO PROTEINE ANIMALI SE VUOI PROTEGGERTI DA QUESTE MALATTIE

 

Liminare alcune fonti proteiche animali potrebbe aiutare a prevenire insufficienza renale e cardiaca ma anche proteggerci contro l’arterioscelrosi e gli attacchi di cuore

 

La trimetilammina (TMAO) è una sostanza che viene prodotta dalla flora batterica intestinale partendo da carne, uova e latticini che ha dimostrato di essere in grado di favorire lo sviluppo di insufficienza cardiaca, insufficienza renale, aterosclerosi e attacchi di cuore. Tale sostanza si forma originando dalla colina, un aminoacido che entra a far parte di importanti neurotrasmettitori (come l’acetilcolina per esempio). Tuttavia, proprio in considerazione del fatto che si tratta di un “mattone” essenziale per costruire preziosi neutrotrasmettitori, eliminarlo dalla dieta per evitare la produzione di TMAO sarebbe non solo inutile ma perfino dannoso.

Va esclusa anche la possibilità di attaccare la flora batterica intestinale attraverso l’utilizzo di antibiotici, che com’è noto vanno invece limitati al massimo e usato solo al bisogno.

Il dr. Michael Greger ha quindi studiato come procedere per ridurre la produzione di questa pericolosa sostanza tossica prodotta nell’intestino e ha osservato come la riduzione (o meglio ancora l’eliminazione) di alcune fonti di colina provenienti da proteine animali sarebbe in grado di cambiare notevolmente la situazione. Non solo: considerando che un alimento vegetale, i cavolini di bruxelles, sembrano essere in grado di ridurre notevolmente la produzione di TMAO e contemporaneamente apportare adeguate quantità di colina, la soluzione potrebbe arrivare dalla modifica delle abitudini alimentari in senso vegetariano/vegano. Procedendo in questa direzione potremmo non solo proteggere la nostra salute da patologie cronico- degenerative pericolose, ma anche rispettare ambiente e animali spendendo meno quando andiamo a fare una spesa alimentare.

 

Bibliografia:

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
DIMAGRIRE MANGIANDO?
agosto 18, 2017

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage