News

L’olio di semi di canapa i suoi prodigi

 

 

 

 

 

 

L’olio di oliosemi di canapa è uno degli oli a mio avviso più importanti da utilizzare nella nostra alimentazione ed è forse unico per proprietà nutrizionali.

E’ in grado di apportare in proporzione assolutamente perfetta tutti e tre le famiglie di grassi essenziali per il nostro organismo(grassi omega 3, omega 6 e omega 9).

I suoi semi possono può essere utilizzati per insaporire insalata, muesli e yogurt, ma è soprattutto l’olio che si ricava da essi ad essere eccezionale.

Il vantaggio dell’olio di canapa sta soprattutto nella possibilità di evitare di dover bilanciare i vari grassi contenuti nei diversi tipi di olii in commerciale.

Alcuni di essi infatti contengono prevalentemente omega6, (come anche il vinacciolo, il sesamo, il cartamo, e il girasole).

Altri come l’olio di lino hanno invece molti omega 3 ma scarsi omega 6 (e pertanto per poter apportare questi grassi in quantità adeguata occorrerebbe mescolare costantemente i vari tipi di grassi).

La canapa risolve questo problema perché contiene in forma perfetta bilanciata tutti e tre i tipi di grassi necessari al buon funzionamento del nostro metabolismo.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
LA WITHANIA SOMNIFERA
agosto 1, 2016
2 Comments
  • Sara
    Reply

    Mia madre assume 5000 unità di vitamina D ogni ed è migliorata sinceramente anche a livello cerebrale l’unico problema che mi pongo e che si possano calcisticamente le vene. Prende un integratore che contienergia vitamina K2 ma la quantità quanto deve essere? La mamma ha 76 anni ed ha avuto delle ischemiè cerebrali ha un tremore essenziale ma ha problemi alla schiena per il resto la melatonina gli omega 3 e vitamina E l’anno aiutata tanto la prego voglio un suo parere Grazie Sara

    • Vladimiro Colombi
      Reply

      Buongiorno Sara. Dai dati che mi ha dato non riesco a rispondere in modo dettagliato alla sua domanda. Ma le suggerisco di attenersi ai dosaggi indicati sulla confezione dell’integratore di vitamina K2. Ricordi che anche boro, silicio e magnesio concorrono in modo ottimale al mantenimento della struttura ossea. Utilizzi anche estratti di verdure verdi…..sono una miniera di calcio ad elevata assimilazione e contemporaneamente garantiscono una buona alcalinizzazione. Un caro saluto. Vladimiro

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage