News

MEMORIA E NATUROPATIA: DUE SUGGERIMENTI PER CONSERVARLA

NGF_'08_Rita_Levi-MontalciniRita Levi Montalcini era solita sottolineare quanto fosse più opportuno aggiungere vita agli anni che anni alla vita.

Oggi sappiamo che la qualità della vita rende non solo la stessa più piacevole ma perfino maggiormente meritevole di essere vissuta.

Tra le cause principali di deterioramento della qualità di vita nell’anziano troviamo la perdita di memoria.

La memoria è fondamentale per poter essere autonomi e poter vivere relazioni piacevoli. Due sembrano essere i fattori ad oggi scientificamente provati correlati con una buona memoria: una buona circolazione e un buon “nutrimento” cerebrale.

La naturopatia offre immense opportunità per preservare una buona memoria anche in età senile. Da un punto di vista circolatorio disponiamo di una pianta, il ginkgo biloba, dalle straordinarie azioni corroboranti circolatorie che se accompagnata ad una regolare attività fisica è in grado di prevenire efficacemente la perdita di memoria.

Da un punto di vista nutrizionale possiamo recuperare moltissime sostanze per la nostra salute da cibi di elevata qualità come nei germogli, nelle alghe e nei cibi integrali.

Anche l’umore sembra giocare un ruolo fondamentale. Attività fisica e ottimizzazione delle funzioni del fegato possono favorire la conservazione di una buona memoria.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
LA WITHANIA SOMNIFERA
agosto 1, 2016
1 Comment

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage