News

IL VINO ROSSO NELLA PROFILASSI DELL’INVECCHIAMENTO E LA PROTEZIONE DEL CUORE?

                                  

glass-of-red-vineUno dei luoghi comuni più ricorrenti è quello secondo il quale bere qualche bicchiere di vino rosso al giorno, soprattutto in prossimità dei pasti, avrebbe un’azione cardioprotettiva e salutare per l’intero organismo.

Tale convinzione deriva dalla non totalmente falsa idea secondo la quale il vino conterrebbe alcune sostanze antiossidanti molto potenti importanti per la prevenzione di numerose malattie.

La verità è che il vino contiene si alcune molecole importanti per la nostra salute (con particolare riguardo alla quercitina e al resveratrolo) ma è altresì vero che l’alcol è in grado di produrre un danno, benchè minimo, a qualsiasi dosaggio.

Numerose ricerche hanno quindi concluso che il quantitativo massimo di vino utilizzabile giornalmente per un individuo sano dovrebbe non essere superiore al bicchiere quotidiano.

Oltre questo dosaggio sembrerebbe che i benefici apportati dalla quercetina e dal resveratrolo diminuiscano e vengono largamente compensati dai danni che l’alcool produce sull’intero organismo. Vanno invece rigorosamente smentiti alcuni falsi miti in merito alle proprietà curative dall’alcol secondo le quali aiuterebbe la digestione, sarebbe idratante e dissetante d’estate e darebbe “calore” ed “energia” nelle stagioni fredde.

Inoltre l’alcol non avrebbe alcuna azione protettiva contro le infezioni. Al contrario di quanto ipotizzato da taluni, le infezioni potrebbero invece perfino avere maggiore facilità di diffusione a causa dell’azione deprimente sul sistema immunitario dell’alcool stesso.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage