News

NUOVE SCOPERTE SUL FUNGO DELL’IMMORTALITA’: IL REISHI

reishi

I funghi medicinali vengono abitualmente utilizzati in estremo Oriente per il trattamento e la prevenzione di innumerevoli malattie tra cui quelle tumorali

Tra di essi il fungo Reishi (ganoderma lucidum) e il Trametes versicolor trovano largo impiego per promuovere l’inibizione della crescita delle cellule tumorali. Questi due funghi associati pare siano in grado di aumentare in modo deciso le difese del sistema immunitario anche se il meccanismo di funzionamento non è ancora stato ben chiarito. I due funghi mostrano comuni ingredienti e principi attivi eppure la loro sinergia sembra essere notevole. I componenti bioattivi presenti nel fungo G. lucidum inoltre hanno numerose proprietà salutari per il trattamento di condizioni di malati come epatopatia, epatite cronica, nefrite, ipertensione, iperlipemia, l’artrite, nevrastenia, insonnia, bronchite, asma, ulcere gastriche, aterosclerosi, leucopenia, diabete, anoressia e appunto antitumorali.

Per quanto riguarda soprattutto l’ultima patologia è stata recentemente studiata l’azione antiinfiammatoria e antitumorale nei tumori al seno del reishi (ganoderma lucidum) ed è stata messa in evidenza una potenzialità terapeutica in vivo sorprendente. I tumori al seno vengono spesso trattati oltre che chirurgicamente anche attraverso radioterapia e chemioterapia ma con effetti alternati e con non pochi effetti collaterali. Il Reishi sembrerebbe in grado di ridurre la sintesi proteica e la crescita del tumore.

Anche nella steatosi epatica (il cosiddetto fegato grasso) il Reishi sarebbe un potenziale protettivo e troverebbe una propria ratio nell’impiego. In uno studio effettuato in vivo su ratti iperalimentati con una dieta molto ricca di grassi sono stati somministrati dosaggi di Reishi ad alcuni ratti mentre ad altri sono stati dati farmaci (simvastatina) per confrontarne l’azione.

Le cavie che avevano ricevuto Reishi mostravano livelli di grassi minori e una riduzione statisticamente significativa dell’infiltrazione di grassi negli adipociti e una conseguente riduzione della in degenerazione grassa delle cellule epatiche.

Notevoli anche gli effetti ipoglicemizzanti del ganoderma. Presso l’Istituto di microbiologia Guandong (Cina) hanno somministrato a ratti diabetici di tipo 2 il fungo per 7 giorni ed è stata osservata una significativa riduzione dei livelli di zuccheri nel sangue degli animali a digiuno.

Infine il Ganoderma Lucidum avrebbe una potenziale azione protettiva dai tumori gastro-intestinali.

Presso il Research Institute dell’Indiana University Health (Stati Uniti) una ricerca condotta da un pool di studiosi (Sliva D , Loganathan J, Jiang J,  Jedinak A,  Agnello JG, Terry C, Baldridge LA, Adamec J, Sandusky GE, Dudhgaonkar S) ha dimostrato come l’assunzione di alcune specie di funghi sia inversamente correlata a tumori gastrointestinali e ai tumori al seno. L’associazione tra colite e tumori intestinali è stata osservata più volte in passato e lo studio puntava a capire se e in che modo fosse possibile rompere questo pericoloso legame.

Dopo aver indotto carcinogenesi alle cavie con sostanze cancerogene (con la conseguente infiammazione) dai dati è emerso che il Reishi potrebbe essere considerato come un approccio alternativo dietetico per la prevenzione del cancro intestinale nelle forme colitiche.

BIBLIOGRAFIA:

PLoS One. 2012;7(10):e47873. doi: 10.1371/journal.pone.0047873. Epub 2012 Oct 30.Mushroom Ganoderma lucidum prevents colitis-associated carcinogenesis in mice.Sliva DLoganathan JJiang JJedinak ALamb JGTerry CBaldridge LAAdamec JSandusky GEDudhgaonkar S.

Arch Pharm Res. 2012 Oct;35(10):1793-801. doi: 10.1007/s12272-012-1012-z. Epub 2012 Nov 9.Hypoglycemic effects of Ganoderma lucidum polysaccharides in type 2 diabetic mice.Xiao CWu QPCai WTan JBYang XBZhang JM.

Zhongguo Zhong Yao Za Zhi. 2012 Oct;37(20):3102-6.[Effect of Ganoderma lucidum polysaccharides on oxidative stress of hyperlipidemic fatty liver in rats].Chang SSZhou DMeng GLWu FWang SChen XXu JL.

Int J Med Mushrooms. 2013;15(2):127-43.Probing Lingzhi or Reishi medicinal mushroom Ganoderma lucidum (higher Basidiomycetes): a bitter mushroom with amazing health benefits. Batra PSharma AKKhajuria R.

Int J Med Mushrooms. 2013;15(2):175-82.Production of Ginkgo leaf-shaped basidiocarps of the Lingzhi or Reishi medicinal mushroom Ganoderma lucidum (higher Basidiomycetes), containing high levels of α- and β-D-glucan and ganoderic acid A.Yajima YMiyazaki MOkita NHoshino T.

 

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
VITAMINA C E ALIMENTAZIONE
gennaio 6, 2016

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage