News

I probiotici per proteggere il fegato

Da uno studio effettuato presso il Dipartimento di Medicina dell’ Università di Louisville School of Medicine, (KY) emerge una nuova conferma in merito alla relazione tra eubiosi intestinale e malattie epatiche.
Da tempo sappiamo che una non integra parete intestinale può portare ad importanti problemi di salute apparentemente non connessi all’intestino. Eppure le pubblicazioni aumentano e gli studi si moltiplicano.
Più conosciamo i batteri e maggiore è il potenziale curativo che da essi potrebbe essere possibile sviluppare.
Un esempio?
Una ricerca recente ha confermato come la somministrazione di lattobacilli rhamnosus potrebbe attenuare l’infiammazione epatica indotta dal consuma di alcool.
Tali batteri sarebbero in grado di ridurre il quantitativo di endotossine circolanti di provenienza intestinale.
Ai topi alimentati con dosaggi elevati di alcool e ai quali, dopo aver misurato il danno epatico indotto dall’assunzione di alcool venivano somministrati lattobacilli rhamnosus, si poteva assistere ad una significativa riduzione dell’infiammazione del fegato (inibizione di TLR4-ed attivazione endotossine TLR5-mediata).
Si conferma il ruolo dell’intestino non solo nell’espletamento delle funzioni emuntorie primarie ma altresì nell’equilibrio immunitario e protettivo verso tessuti “lontani”.
Insomma, farla semplice, se avete a cuore la salute del vostro fegato ricordatevi di trattare bene il vostro intestino!

Bibliografia:

J.Nutr.Biochem. 2013Apr22.pii:S09552863(13)000399.doi:10.1016/j.jnutbio.2013.02.001.Lactobacillus rhamnosus GG reduces hepatic TNFα production and inflammation in chronic alcohol-induced liver injury.Wang Y, Liu Y, Kirpich I, Ma Z, Wang C, Zhang M, Suttles J, McClain C, Feng W.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage