News

I benefici Del Pistacchio

pistacchio1Ricco di vitamine A e B, omega-6, proteine e sali minerali, combattono l’artrite, la sclerosi multipla, il diabete e le affezioni della pelle. Sono molto energetici e abbassano il colesterolo, ma sono sconsigliati per i sofferenti di colite, ulcere, gastriti e malattie del fegato.

Proprietà nutritive e benefici del Pistacchio di Bronte

Il pistacchio di Bronte può apportare benefici alla salute riducendo alcuni tra i principali fattori di rischio cardiovascolare e svolge una importante azione protettiva. Nel corso degli anni le numerose evidenze scientifiche alla base della relazione esistente fra nutrizione e malattie croniche degenerative hanno stimolato gli studiosi a ricercare il modello di alimentazione più idoneo al mantenimento di un buono stato di salute. Il modello che ha ottenuto più successo ed interesse è la dieta Mediterranea, che oltre alle classiche raccomandazioni di utilizzo corretto ed equilibrato degli alimenti sani, consiglia un regolare consumo di frutta secca date le numerose esperienze cliniche, in differenti aree terapeutiche, che hanno confermato i benefici per la salute umana.

Trattati medici che si occupano della corretta alimentazione molto spesso tengono presente le proprietà benefiche del pistacchio:

Un alimento sano e fortemente energetico, del tutto privo di colesterolo.

Il Pistacchio (nome botanico: Pistacia vera),è un anacardiacea, un’importante famiglia di piante che prendono il nome di angiosperme dicotiledoni, facilmente rintracciabili nei climi caldi. […]

Il pistacchio, come tutta la frutta secca, apporta un elevato potere energetico. Ma è anche, tra questi frutti, il più ricco in proteine e grassi insaturi, e il più povero invece di carboidrati. A 100 grammi di pistacchi essiccati corrispondono circa 601 chilocalorie, 18 grammi di proteine, 8 grammi di carboidrati e 55 grammi di grassi. L’elevato apporto energetico li rende quindi particolarmente indicati nell’alimentazione dei bambini e degli sportivi, mentre sono controindicati in casi di gastroenterocoliti, ulcere gastroduodenali, malattie del fegato. I pistacchi contengono un

elevato quantitativo di minerali, soprattutto fosforo e potassio, e in misura minore calcio, magnesio, vitamina A, nonché alcune vitamine del gruppo B. Il dato più interessante, come del resto per tutta la frutta secca, è rappresentato soprattutto dall’inesistente apporto di colesterolo, in favore invece di una importante e preziosa riserva di grassi polinsaturi, fondamentali per garantire un adeguato apporto di Omega 6.

Va ricordato come capiti spesso di trovare sul mercato alimentare qualche prodotto contenente frutta secca ma, ahimè, anche molto sale. Pur con tutti i benefici del dubbio, la frutta secca, pistacchi inclusi, deve essere consumata quanto più possibile con poco sale, poiché in caso di ipertensione, insufficienza venosa e tendenza alla ritenzione idrica, il sale è il più insidioso dei nemici.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage