News

L’ormone dell’eterna giovinezza (a costo zero!)

invecchiamento

Pochi sanno che consumare un pasto e poi andare rapidamente a letto blocca completamente la produzione di un ormone estremamente importante per la salute. Si tratta del GH (l’ ormone della crescita), una ormone che il corpo umano produce in quantità decrescenti con l’avanzare degli anni.

Insieme al DHEA (il deidroepiandrosterone) infatti è uno dei primi ormoni a ridursi con l’invecchiamento e la cui produzione è fondamentale per restare giovani.

Al di là di tante “trovate” pubblicitarie esiste un metodo semplicissimo per poterlo produrre in quantità sufficiente e a costo zero: si tratta semplicemente di mangiare molto poco la sera e di andare a letto a stomaco semivuoto non mangiando nulla nelle 4 ore precedenti.

La produzione di GH aumenta in quantità esponenziale nei primi 30 minuti dall’inizio del sonno (favorendo tra l’altro una notevole combustione dei grassi e quindi il dimagrimento).

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
DENTI, CARIE E NUTRIZIONE
novembre 11, 2017
4 Comments
  • Natale
    Reply

    Salve,

    Vorrei sapere cosa ne pensa lei della dieta della longevità e del reset del corpo del dott. Longo.
    Mi sembra in completo contrasto con la sua teoria.

    Grazie
    Natale

    • Vladimiro Colombi
      Reply

      Buongiorno Natale.
      Il dr. Longo sostiene esattamente una posizione analoga alla mia: ridurre le quantità caloriche apporta benefici. Come ho scritto nell’articolo è importante ridurre le quantità caloriche la sera per favorire la produzione di GH. Un caro saluto. Vladimiro

  • Lucia
    Reply

    Ciao, come mai allora in molte diete è previsto uno spuntino prima di andare a dormire?

    • Vladimiro Colombi
      Reply

      Ciao Lucia.
      Dipende dal tipo di obiettivo che ci si pone.
      Per alcune persone uno spuntino può essere utile mentre per altre con caratteristiche metaboliche diverse non va bene. Occorre sempre pensare allalimnetazione in modo personalizzato.
      Un caro saluto
      Vladimiro

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage