News

Digiuno e jetlag

jet lag

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Harvard ha dimostrato come rinunciando al cibo per almeno 14 ore è possibile ridurre drasticamente la sindrome di jet lag nelle persone che devono viaggiare e che soffrono di questo disturbo.

Si tratta di una scoperta interessante perché può essere abbinata anche al consumo di melatonina, la sostanza naturale più interessante di cui al momento disponiamo per poter ridurre questo tipo di problema.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
3 Comments
  • Massimiliano Caloni
    Reply

    Gentile dottore, essendo in cura per problemi alla schiena con punture di cortisone, vorrei sapere come poter espelere il farmaco facilmente. Non praticando sport da 2 mesi, avrei bisogno di indicazioni per controllare il peso.
    Il tutto tenendo presente le mie intolleranze.
    La ringrazio anticipatamente.

    • Vladimiro
      Reply

      Buongiorno Massimiliano. Innanzitutto va integrato potassio perchè il cortisone nè fa perdere parecchio. Utilissima poi l’integrazione di inositolo (la vitamina B7) che è in grado di detossificare in profondità il fegato.
      Grazie per avermi scritto.
      Un caro saluto e auguri di buon recupero!
      Vladimiro

    • Vladimiro Colombi
      Reply

      Carissimo,
      esistono alcuni rimedi vegetali molto utili…l’artiglio del diavolo, la boswellia serrata e l’uncaria tomentosa per esempio hanno azione antiinfiammatoria.
      Riguardo al peso va sicuramente studiata un’alimentazione su misura per lei allo scopo di attivare il metabolismo.
      Un caro saluto
      Vladimiro

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage