News

PREVENIRE L’INFLUENZA CON LA NATUROPATIA: L’UNCARIA TOMENTOSA

Spesso nelle scuole di naturopatia, l’Uncaria Tomentosa viene citata come vegetale dalle notevoli virtù.

Si tratta di una pianta originaria dell’America Latina anticamente utilizzata da oltre 2000 anni da tribù che popolano le zone del Perù centrale e che la usavano per disturbi su base infiammatoria, ulcere gastriche, reumatismi, infiammazioni e infezioni urinarie,  artrite e asma.

La moderna farmacologia ha dimostrato come questa pianta sia in grado di sviluppare una importante azione immunostimolante  che inibisce la replicazione virale.

Il principio più attivo a livello antinfiammatorio isolato si chiama beta-sitosterolo. Ad oggi, oltre che per le infezioni delle vie respiratorie,  è considerato uno dei rimedi più importanti per le infiammazioni articolari su base autoimmune (come per esempio le artriti).uncaria

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
9 Comments
  • Anna Bulferetti
    Reply

    Vero! La consigliamo molto, oltre che in prevenzione, anche in associazione per superare più velocemente la patologia acuta.

    • c4plf2
      Reply

      Gentilissima Anna,
      l’uncaria tomentosa si continua a confermare un’autentico portento. Penso non solo alla protezione che è in grado di fornire contro le infezioni respiratorie più comuni, ma anche nel trattamento dei dolori articolari nelle artriti. Davvero eccellente!

  • Silvia Toffoli
    Reply

    Vero, uso interessante ed efficace!

    • c4plf2
      Reply

      Buongiorno Silvia…..Le pubblicazioni in effetti sono molto chiare e fondate….Abbiamo a disposizione enormi risorse dalla natura e spesso lo dimentichiamo……

      • c4plf2
        Reply

        Buongiorno Silvia…..Le pubblicazioni in effetti sono molto chiare e fondate….Abbiamo a disposizione enormi risorse dalla natura e spesso lo dimentichiamo……

  • Nicoletta
    Reply

    Desidero sapere se è meglio assumere le capsule oppure le gocce.
    Grazie e complimenti per questi articoli interessantissimi.

    • c4plf2
      Reply

      Buonasera…entrambe le formulazioni sono ottime! Ma preferisca le capsule qualora avesse una intolleranza ai lieviti….Un caro saluto….vladimiro

    • Vladimiro Colombi
      Reply

      Carissima Nicoletta,
      può usare sia l’una che l’altra formulazione.
      L’effetto è identico.
      Un caro saluto
      Vladimiro

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage