News

NATUROPATIA E NUTRIZIONE:TOPINAMBUR, IL TUBERO “ANTIDIABETICO”

Hisilicon K3Conoscete il topinambur?

Si tratta di un alimento originario dell’America centro-settentrionale considerato estremamente importante utilizzato sia per gli uomini che per gli animali fino al secolo XVIII.

Come spesso viene insegnato nelle migliori scuole di naturopatia, questo tubero contiene concentrazioni molto elevate di uno zucchero, l’inulina, che al contrario di quello che si potrebbe pensare non si comporta come uno zucchero e non alza la curva glicemica nel sangue. Infatti il corpo umano non è in grado di assorbirlo perché mancante di un enzima a livello dello stomaco e dell’intestino tenue.

Questo zucchero in pratica non si comporta come uno zucchero ma come una fibra che non può essere digerita né assorbita e promuove da un lato il funzionamento dell’intestino e dall’altro viene trasformata in forma di grassi preziosi per il cervello e per il sistema nervoso.

Il topinambur contiene fino a quasi il 50% di inulina e proprio per questa ragione una volta terminato il pasto con il topinambur la glicemia non si altera.

Di conseguenza il pancreas non deve produrre insulina per riportare la glicemia a valori più bassi. E’ un alimento che può essere consumato con la massima tranquillità anche in persone con problemi di peso o di glicemia in quanto la sua concentrazione calorica è decisamente molto bassa.

Per 100 grammi di topinambur vengono introdotte solo 30 calorie circa, quindi la metà rispetto alle patate (che oltre ad essere più caloriche innalzano in modo rapido la glicemia nel sangue).

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage