News

LA SCUTELLARIA BAICALENSIS: LA PIANTA ANTIOSSIDANTE CHE RIDUCE L’INFIAMMAZIONE

scutellariaUno degli estratti vegetali più interessanti ma poco noti ai più è rappresentato dalla scutellaria baicalensis.

Si tratta di una pianta che trova largo impiego nei disturbi infiammatori su base allergica.

Questa pianta è in grando di sviluppare una importamte azione antistaminica nei soggetti allergici ma pare possa produrre effetti importanti per favorire il recupero di una corretta efficienza intestinale nelle diarree legate ad intolleranze alimentari.

La scutellaria contiene diversi principi attivi antiossidanti utilissimi per modulare l’infiammazione ma ora, a quanto si apprende da uno studio tedesco effettuato a Dusseldorf, un composto estratto dalla scutellaria (denominato Baicalein) potrebbe diventare un potenziale antiossidante in grado di rimuovere i radicali dell’ossigeno dal corpo umano, notoriamente implicati nell’invecchiamento degli organismi viventi.

In Cina i ricercatori di Macao hanno poco dopo scoperto che questo principio attivo sarebbe in grado di produrre effetti neuroprotettivi sia in vitro che in vivo con importanti ripercussioni positive nella malatia di Parkinson. Questo principio attivo sarebbe in grado di aumentare un fattore trascrizionale (chiamato NF-E2) implicato nei processi di deterioramente del sistema nervoso favorendo la protezione dall’invecchiamento e prevenendo la malattia di Parkinson.

Bibliografia:

 

J Agric Food Chem. 2013 Feb 21.Molecular Effects of Baicalein in Hct116 Cells and Caenorhabditis elegans : Activation of the Nrf2 Signaling Pathway and Prolongation of Lifespan.Havermann SRohrig RChovolou YHumpf HUWätjen W.

J Agric Food Chem. 2012 Aug 22;60(33):8171-82. doi: 10.1021/jf301511m. Epub 2012 Aug 9.Baicalein protects against 6-OHDA-induced neurotoxicity through activation of Keap1/Nrf2/HO-1 and involving PKCα and PI3K/AKT signaling pathways.Zhang ZCui WLi GYuan SXu DHoi MPLin ZDou JHan YLee SM.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
GLI EICOSANOIDI
maggio 15, 2016
DENTI, CARIE E NUTRIZIONE
novembre 11, 2017

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage