News

COMINCIARE DA UNA BUONA SPESA

Mele, Frutta, Arance, Cibo, Sano, Fresco

Cosa mettere nel piatto e soprattutto cosa mettere nel carrello della spesa?

Volete davvero iniziare definitivamente proiettarvi verso uno stile di vita più sano e longevo? Iniziate allora dal carrello della spesa! La prossima volta che andrete al supermercato inserite questi alimenti ed evitate accuratamente tutti i tipi di zuccheri, i prodotti per le prime colazioni inserendo piuttosto carni bianche (volatili per esempio), uova, legumi, germogli, alghe, noci, semi oleosi in genere, lamponi, mirtilli, e limoni. Tra le carni bianche cercate biologico se possibile per evitare  (o almeno limitare) qualsiasi tipo di allevamento intensivo e procuratevi dell’olio di canapa che consumerete a crudo  (accertandovi che sia stato spremuto a freddo).

Fagioli, Giardino, Legumi, Verdure

 

Partendo da questo piccolo carrello della spesa inizierete ad alimentarvi in modo più sano. E metà del lavoro sarà già fatto.

Vladimiro Colombi
Vladimiro Colombi è ritenuto uno dei maggiori esperti in naturopatia. Le sue conoscenze estremamente aggiornate si basano sui più recenti e rivoluzionari studi che hanno analizzato la relazione tra l’alimentazione e i veri meccanismi del metabolismo umano.
Related Posts
TUMORI E STRESS OSSIDATIVO
gennaio 20, 0201
2 Comments
  • mauro gallia
    Reply

    buongiorno Vladimiro GRAZIE è ora che lo si dica apertamente a tutti senza sosta cosa si deve evitare per scongiurare le patologie più pericolose ed in testa LO ZUCCHERO ! concordo quasi al 100% tranne che sulle carni dei volatili e le uova che se consumato anche il tuorlo è come mangiare carne. Non servono le stragi di animali di nessun tipo bisogna lottare contro la stupidità e l’ingordigia dell’uomo e sanare prima tumori come quello della terra dei fuochi che comunque ritroviamo visibile o interrato anche altrove. buon lavoro io sono con te

    • c4plf2
      Reply

      Carissimo,
      purtroppo l’onestà non regna sovrana! Ma se non iniziamo a ripensare alla nostra alimentazione in modo serio non ho proprio idea dove andremo a finire!

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage